SuperSpeedBlazer : da Mac a Windows in 10 secondi

SuperSpeedBlazer

Sei un utente Mac? Hai nostalgia di alcune funzioni di Windows e non sai come risolvere? La risposta è SuperSpeedBlazer.

Si tratta di un progetto lanciato su Indiegogo ad inizio Luglio che ad oggi ha già raccolto oltre 38,000$ superando del 151% il budget prefissato per la produzione di massa.

SuperSpeedBlazer

SuperSpeedBlazer non è altro che una chiavetta USB con una licenza di Windows installata al suo interno e consente di utilizzare sui nostri Mac il sistema operativo di Microsoft con una facilità estrema.

SuperSpeedBlazer

Infatti, il metodo più comune per eseguire Windows su una macchina Mac, è quello di installare software di terze parti come per esempio Parallels Desktop oppure utilizzare BootCamp (sistema nativo di macOS per installare sistemi operativi diversi da quello nativo). Molto valido il primo ma a pagamento con abbonamento annuale, altrettanto valido il secondo ma più complesso da utilizzare.

SuperSpeedBlazer

SuperSpeedBlazer (SBB) invece, consente di sfruttare la porta USB 3 del nostro PC per eseguire il sistema operativo, in soli 10 secondi. All’interno infatti è già pre-installato il sistema operativo Microsoft con tanto di licenza “on the go” e la versione 6 di Boot Camp.

SuperSpeedBlazer
SSB vs BootCamp vs Parallels Desktop

Interessanti anche le prestazioni di SBB: da test effettuati si raggiungono i 1000Mb/s in lettura e 970Mb/s in scrittura grazie al supporto dell’USB 3.1 di seconda generazione e grazie al chip interno MLC NAND prodotto da Toshiba.

SuperSpeedBlazer

SBB può essere inoltre utilizzato con USB 2.0, USB 3.0, USB 3.1 (gen 1 e gen 2), Type A/C e Thunderbolt 3.

Le dimensioni del dispositivo sono piuttosto ridotte (70 x 24 x 9 mm di spessore) con un peso di soli 20 grammi.

I tagli di memoria disponibili sono da 64GB, 128GB e 256 GB.

SuperSpeedBlazer

Se siete interessati a SBB potete pre ordinare il dispositivo direttamente dalla pagina ufficiale di Indiegogo ad un prezzo di lancio di soli $179 (+ spese di spedizione) per la versione da 128GB. Per la versione da 64GB bisogna spendere 149$ mentre per la versione da 256GB, $299 (versioni con connettore tipo A).

Per le versioni con connettori Type C, questi sono i prezzi di lancio:

  • 64GB — $ 170
  • 128GB — $ 240
  • 256GB — $ 399

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

Honor MagicBook , arriva un Nuovo Laptop del brand cinese

Nell’evento di questa mattina, Honor non si è risparmiata sorprese ed oltre al Note 10, ha presentato anche il nuovo MagicBook, un laptop dalle caratteristiche davvero importanti e prezzi molto competitivi.

MagicBook Honor

Nome in codice MagicBook VLT-W50, un laptop compatto, performante e dotato di un display multi-touch a 10 punti da 14 pollici che supporta anche l’utilizzo di Active Pen.

MagicBook Honor

Caratteristiche tecniche davvero interessanti, composte da processore Core i5 con frequenza di clock pari a 3.4 Ghz, 8GB di RAM LPDDR3 e una scheda grafica dedicata GeForce MX150 da 2GB GDRR5.

A questa variante, Honor ne ha presentata un altra ovvero la MagicBook KPL-Woo ancora più performante, dotata di processore AMD Ryzen 5 2500U anch’esso abbinato a 8GB di RAM e scheda grafica Radeon Vega 8.

MagicBook

Per entrambi i modelli, vengono installati dischi SSD da 256 GB di tipo SSD PCI-express. A bordo troviamo ovviamente Windows 10 in versione Home Edition.

ECCO LE CARATTERISTICHE TECNICHE

  • Dimensioni:  32.3 x 22.1 x 1.58 mm
  • Peso: 1.47 kg
  • Display: IPS da 14 pollici di diagonale con risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel), densità di 157 PPI, NTSC 45%, contrasto 800:1 e 250 nits
  • Processore: quad-core Intel Core i5-8250U/AMD Ryzen 2500U fino a 3.4/3.6 GHz
  • Scheda Grafica: GPU NVIDIA GeForce MX150 da 2 GB GDRR5
  • RAM: 8 GB LPDDR3-2133
  • Storage Interno: 256 GB di tipo SSD PCIE
  • Connessioni: Wi-Fi 2×2 MIMO, Bluetooth
    • 1 x USB Type-C
    • 1 x USB 3.0
    • 1 x USB 2.0
    • HDMI
  • Sicurezza: Lettore d’impronte + Webcam da 1 Megapixel
  • Audio: 4 speaker con supporto Dolby Atmos
  • Batteria:  57.4 Wh con alimentatore da 65W
  • Sistema operativo: Windows 10 Home Edition

Honor MagicBook saranno disponibili a partire da oggi, per ora esclusivamente destinati al mercato cinese, in 3 diverse colorazioni (Nebula Purple, Glacier Silver e Starry Sky) con un prezzo di partenza pari a 4599 yuan ovvero circa 576 euro.

La versione con processore AMD e scheda grafica Radeon partirà invece da un prezzo di 5699 yuan ovvero circa 714 euro.

via

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

Dell XPS 9570 , è il primo Notebook con Processore Intel i9

Dell XPS 9570

Da Dell arriva il primo notebook a montare al suo interno, il nuovo processore Intel i9 . Si chiama XPS 9570, si parte da 1599 euro ed è già disponibile nel nostro paese per l’acquisto.

Dell XPS 9570

Le varianti sul nuovo notebook targato Dell sono ben 6:

Si parte da una configurazione base che comprende un processore Intel Core i7 di settima generazione, 8GB di RAM DDR4 a 2.666 MHz e un unità SSD da 256GB. Il modello XPS 9570 monta un display da 15,6 pollici con risoluzione che va da Full HD (1920 x 1080 pixel) non touch a 4K Ultra HD (3840 x 2160 pixel) con contrasto 1500:1 e touch screen.

Dell XPS 9570

La maggiore novità relativa a questo modello, è il nuovo processore Intel Coffe Lake H Core i98950HK, una CPU a 6 core/12thread con Boost che può raggiungere i 4,8 Ghz.

Dell XPS 9570

La configurazione top di questo XPS 9570 oltre ad adottare il processore Intel Core i9, viene equipaggiato con 32GB di RAM DDR4, una scheda grafica dedicata GeForce GTX 1050 Ti da 4GB di VRAM e un SSD M.2 2280 PCIe da ben 1TB. Ovviamente cambia anche il prezzo di questa variante: 3.028 euro.

SCHEDA TECNICA
  • Schermo: 15,6” 4K Ultra HD (3.840 x 2.160 pixel) touch, 100% Adobe RGB; 1500:1
    • Full HD (1.920 x 1.080 pixel ) non touch, 100% sRGB, 1200:1
  • CPU: Core i5-8300H,
    •  i7-8750H
    • i9-8950HK
  • GPU: NVIDIA GTX 1050
    • 1050Ti con 4 GB GDDR5
  • RAM: 8GB DDR4 @ 2.666 MHz
    • 32GB DDR4 @ 2.666 MHz
  • Memoria di massa: 128GB SSD + 1TB HDD
    • 1TB solid state hybrid drive
    • 256GB PCIe NMVe SSD
    • 512GB PCIe NMVe SSD
    • 1 TB PCIe NMVe SSD
  • Connettività wireless: Killer 1535 802.11ac [2×2], Bluetooth 4.1, Miracast
  • Porte: USB-C Thunderbolt 3, 2x USB 3.1 Gen 1 con PowerShare, HDMI 2.0, SD card reader, jack audio
  • Webcam: HD 720p
  • Peso: 1,8 – 2 Kg
  • Batteria: 56 / 97 Wh
  • OS: Windows 10 Home / Pro

Una novità interessante riguarda anche le porte di connessione: ora la porta HDMI è stata aggiornata alla versione 2.0 e supporta quindi l’output 4K a 60fps. A disposizione abbiamo poi anche una porta Thunderbolt 3 (con 4 linee PCI-Express Gen3), 2 porte USB 3.1 con PowerShare, un lettore SDXC, il jack combo per cuffia e microfono, e lo slot Noble.

Dell XPS 9570

Tra le opzioni durante l’acquisto, abbiamo anche il sensore di riconoscimento impronte digitali posizionato sul pulsante di accensione.

Per quanto riguarda l’autonomia, infine, la casa dichiara fino a 21 ore di utilizzo ma ovviamente sono dati da prendere con le pinze e sicuramente sarà necessaria una prova di qualche giorno per capire come si comporta a livello di autonomia.

Al momento il nuovo Dell XPS 9570 è disponibile con una sorta di promozione: tramite il codice SAVE120 risparmierete 120€ su qualsiasi XPS e non solo, se siete quindi intenzionati questo potrebbe davvero essere il momento giusto.

Potete trovare maggiori informazioni tramite il sito ufficiale di Dell a questo indirizzo.

 

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

 

 

 

 

Microsoft Surface Hub 2 nell’Ufficio dei tuoi Sogni

Microsoft Surface Hub 2

Il colosso di Redmond Microsoft ha svelato al mondo il nuovo Surface Hub 2 , il successore del primo Microsoft Surface Hub che fu presentato ben 3 anni fa ed oggi utilizzato da oltre 5.000 clienti in 25 mercati.

Questo dispositivo, o meglio, questi dispositivi sono stati pensati e concepiti per la collaborazione aziendale. Grazie agli enormi display posizionati in verticale e affiancati uno all’altro, consentono di condividere ed esporre il lavoro ben organizzato in spazio definiti.

Microsoft Surface Hub 2

Le cornici dei display saltano subito all’occhio: se nella prima versione erano tutto sommato pronunciate, in Surface Hub 2 sembrano quasi scomparire fra la vastità della superficie coperta dal Display Multi Touch, ora in diagonale da 50,5″ in rapporto 3:2 e risoluzione 4K. Questa netta riduzione delle cornici rispetto alla precedente versione, non è un beneficio solo sotto il piano estetico ma anche funzionale; infatti affiancati in modalità Portrait (verticale) posso creare un display di dimensioni veramente infinite (si possono affiancare fino a 4 display).

Microsoft Surface Hub 2

Inoltre questa posizione facilita anche lo spostamento del display stesso grazie anche alla struttura rotante realizzata in collaborazione con Steelcaseche permette di utilizzarlo come una vera e propria lavagna interattiva.

Surface Hub 2

Ogni display poi, è dotato di una videocamera capace di riprendere video in risoluzione 4K e in grado di ruotare insieme al pannello permettendo così videochiamate con una definizione veramente incredibile; ovviamente sono presenti anche microfono e autoparlanti integrati.

Surface Hub 2

I display inoltre supportano perfettamente la Microsoft Stylus (la stessa utilizzata su Surface, Surface Book, ecc…) e permettono di utilizzare il grande display come se fosse una vera e propria lavagna e sarà possibile interagire con l’intero pacchetto Office per condividere documenti, fogli di calcolo e presentazioni.

Surface Hub 2 Stylus

All’interno ovviamente tutta la potenza di Windows 10 accompagnato da Microsoft TeamsMicrosoft Whiteboard, e Office 365 con il supporto alla VR e a software di elaborazione immagini a 360°.

Microsoft Surface Hub sarà disponibile nella prima metà del 2019 ma già verso fine 2018 sarà testato da diversi fortunati clienti che potranno provare in anteprima alcune nuove funzioni; non si hanno ancora dettagli relativi al prezzo ma sicuramente non sarà alla portata di tutti.

Una cosa è certa: l’ufficio con un dispositivo del genere, cambierà decisamente aspetto !

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

 

Chuwi HiGame – un Super Mini PC in arrivo da Indiegogo

Chuwi HiGame

Dalla piattaforma online di Indiegogo arrivano sempre notizie e dispositivi interessanti, uno su tutti è questo PC ultra compatto e super potente (almeno sulla carta) chiamato Chuwi HiGame. Dal nome si capisce che nasce ed è stato concepito con l’ottica gaming ma non solo, vediamo quindi quali sono le sue principali caratteristiche.

Partiamo dal suo design, squadrato, molto pulito, che ricorda vagamente le forme del Mac Pro di qualche anno fa.

Chuwi HiGame

Le dimensioni sono piuttosto contenute, abbiamo infatti 173 x 158 x 73 mm di spessore in una scocca di alluminio con le due parti frontale e posteriore in plastica. Nella parte anteriore abbiamo solo il tasto di accensione (con relativo led di stato) e 1 porta Thunderbolt 3 Type-C.

Chuwi HiGame

Mentre in quella posteriore troviamo tutte le porte necessarie per collegare qualsiasi tipo di dispositivo:

  • 5 porte USB-A 3.0
  • 2 porte HDMI 2.0
  • 2 porte DisplayPort 1.3
  • 1 porta Gigabit Ethernet
  • 1 uscita cuffie con jack da 3.5 mm
  • 1 ingresso microfono

Chuwi HiGames

 

Il cuore pulsante invece, di questo Chuwi HiGames è davvero performante: alla base abbiamo un processore Intel Core i7-8709G di ottava generazione (più performante del 40% in più rispetto alla precedente versione), abbinato ad una GPU AMD Radeon Rx Vega M GH e a 8 GB di memoria RAM DDR4 suddivisa su due moduli ed espandibile fino a 32GB (la scelta del processore può variare con l’alternativa i5).

Sul lato archiviazione troviamo un SSD da 256 GB su piattaforma M.2 PCIe, e che può essere abbinato a un SSD o un HDD da 2,5″ SATA 3 mentre per quanto riguarda il sistema operativo, troviamo installato Windows 10 in versione Home a 64-bit. La società precisa che Chuwi HiGame non è pensato solo per il giocatore, ma può essere utilizzato anche per il video editing, con software di rendering 3D, per soluzioni VR/AR, e anche per il mining.

Chuwi HiGame Display

Chuwi HiGame infatti, può gestire fino a 4 display contemporaneamente, infatti tutte e quattro le porte permettono di gestire risoluzioni grafiche fino a 4096×2160 pixel a 60 Hz.

Se siete interessati a questo interessante progetto, potete iscrivervi alla newsletter tramite la pagina ufficiale per ricevere un sostanzioso sconto del 38 % sull’acquisto di Chuwi HiGame quando arriverà ufficialmente su Indiegogo.

Fateci sapere tramite i commenti qui in basso cosa ne pensate e se potrebbe essere un dispositivo che fa al caso vostro…

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

Asus ZenBook Pro 15 sta per arrivare con il nuovo Intel Core i9

Asus ZenBook Pro 15

In vista del Computex 2018, ci sono molto novità in arrivo per la linea notebook di Asus e una di queste riguarda proprio il nuovo ZenBook Pro 15 che si prospetta essere un ultrabook totalmente rinnovato con tanta potenza sotto la scocca.

Asus ZenBook Pro 15

Negli ultimi giorni si è parlato tanto di un “misterioso” ZenBook S da 13 pollici ma ora salta fuori anche un refresh riguardante il modello da 15 pollici.

C’è da dire che esteticamente cambia poco rispetto al precedente modello il UX550V, ovvero quello attuale; rimarranno gli stessi anche i materiali, con telaio unibody in alluminio e finitura satinata sulla parte anteriore ma con una nuova colorazione “Deep Dive Blue” che sarà anche l’unica per la gamma 15 pollici.

Asus ZenBook Pro 15

Variano anche se di molto poco dimensioni e peso: rimangono i 18.9 mm di spessore ed aumenta di qualche grammo il peso totale, ora a 1.86 kg.

Tutto nuovo, invece, il cuore dello ZenBook Pro 15 pollici. Sotto la scocca infatti troviamo gli ultimi processori lanciati sul mercato ovvero gli Intel Coffee Lake che potranno variare tra:

  • Intel Core i5-8300H da 2.3GHz
  • Intel Core i7-8750H da 2.2GHz
  • Intel Core i9-8950HK esa-core da 2.9GHz

La dotazione della memoria RAM potrà variare tra 8 e 16GB di tipo DDR4 a 2400Mhz di frequenza mentre lo storage interno sarà basato su dischi SSD da 256GB o 512GB Sata 3 oppure 512GB o 1TB PCIe x4 con velocità di lettura fino a 3Gbps e velocità di scrittura fino 1.7Gbps.

Asus ZenBook Pro 15

Per i modelli più costosi, si potrà scegliere GPU Nvidia GeForce GTX 1050 equipaggiata con una memoria da 4GB GDDR5 e display da 15.6 pollici 4K UHD (con risoluzione 3840 x 2160 pixel),

Il display nella versione meno costosa, sarà comunque un ottimo Full HD sempre NanoEdge con rapporto screen-to-body dell’83% grazie alle cornici ultraslim da 7.3 mm e con, opzionale, la possibilità del touch e supporto per la ASUS Pen che permetterà di disegnare e scrivere sfruttando la tecnologia Windows Ink.

Asus ZenBook Pro 15

ZenBook Pro 15 conterà sempre sul suo sistema di raffreddamento a doppia ventola e ad alta efficienza che incorpora 3 heatpipe. Tutte le versioni di ZenBook Pro 15 disponibili disporranno di:

  • 2 porte USB Type-C (Thunderbolt 3),
  • 2 porte USB 3.1 Type-A 
  • Lettore di schede microSD
  • Uscita HDMI
  • Jack audio da 3.5 mm
  • Sistema Audio Harman Kardon con quattro altoparlanti
  • Tastiera retro illuminata con corsa dei tasti pari a 1.5 mm
  • Lettore di impronte digitali integrato nel touchpad

Dovremo quindi attendere il Computex 2018 per conoscere ulteriori dettagli su caratteristiche e prezzi ma di certo è che l’astina sarà superiore alla soglia dei 1500€ e i nuovi ZenBook Pro 15 saranno disponibili sia negli Stati Uniti, sia in Europa a partire da fine Settembre 2018.

 

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

 

 

HP ZBook Studio x360, Incredibile Potenza a portata di Mano

HP ZBook Studio X360

E’ stato presentato da poco il nuovo HP ZBook Studio x360 che fonde in un solo notebook le caratteristiche di un prodotto consumer come x360 e l’hardware professionale dei laptop di fascia alta, come per esempio ZBook X2.

Il nuovo HP ZBook è stato creato per soddisfare l’esigenze dei professionisti e per rendere possibile il lavoro professionale anche in mobilità, come se sotto le mani avessimo una vera e propria “workstation da scrivania”.

HP ZBook Studio

Vediamo le caratteristiche principali di questo nuovo dispositivo:

Partiamo prima di tutto dal processore, Intel di 8a generazione con 6 Core (i5 oppure i7) ma con la possibilità di scegliere la configurazione CPU Xeon basati sulla recente architettura Coffee Lake; a questo si possono affiancare da 8 fino a 32 GB di RAM e scheda video NVIDIA Quadro P1000 con 4 GB di memoria GDDR5 dedicati.

Lo spazio di archiviazione interno può essere espanso fino all’impressione dimensione di 4TB con dischi SSD a stato solido su bus PCIe NVMe.

E poi bisogna spezzare una lancia per il display, che adotta uno schermo IPS touch da 15,6 pollici (full HD o 4K) Touchscreen che supporta l’utilizzo della penna Wacon AES sensibile a 4000 livelli di pressione, in dotazione.

HP ZBook Studio X360

Grazie poi alla funzione delle particolari cerniere, il display può ruotare a 360° permettendo al dispositivo di essere utilizzato come un vero e proprio tablet o come una tavoletta grafica professionale.

Decisamente interessanti che le caratteristiche destinate all’autonomia; HP dichiara 16 ore di attività e una ricarica super rapida in grado di raggiungere il 50% della carica in soli 30 minuti! Per quanto riguarda le connessioni invece, troviamo disponibili 2 porte USB 3.0 (di cui una per la carica), porta HDMI, 2 USB-C con supporto a Thunderbolt 3, lettore di impronte e una telecamera che supporta il riconoscimento facciale di Windows Hello.

HP ZBook Studio X360

HP ZBook Studio X360 dispone inoltre di WiFi 802.11ac, Bluetooth 5.0 e LTE (opzionale). Il sistema operativo è ovviamente Windows 10.

HP ZBook Studio x360 sarà disponibile dal mese di maggio con un prezzo base di 1.499 dollari, che sarà ovviamente destinato a salire a seconda della configurazione scelta. Potete trovare maggiori informazioni relative a questo nuovo dispositivo sul sito ufficiale a questo indirizzo.

HP ZBook Studio X360

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

Grande aggiornamento di Windows 10 in arrivo questa Primavera

Windows 10 aggiornamento

Tra qualche settimana Microsoft renderà pubblico un nuovo ed importante aggiornamento di Windows 10, la più recente edizione del suo sistema operativo. Salvo modifiche dell’ultim’ora si chiamerà “Spring Creators Update” e interesserà decine di milioni di persone in tutto il mondo, considerato che di solito i loro computer sono impostati per installare automaticamente gli ultimi aggiornamenti.

A dirla tutta Microsoft non ha ancora ufficializzato ne il nome ne la data del rilascio ufficiale ma sappiamo già molte cose dell’aggiornamento, le cui funzioni sono state sperimentate per mesi da sviluppatori e da chi ha installato le anteprime.

Windows 10

La nuova versione si chiama formalmente Windows 10 Redstone 4, nome di produzione che di solito Microsoft modifica alla fine dello sviluppo con qualcosa di più amichevole, soprattutto dal punto di vista del marketing. Windows 10 sta ormai spopolando da oltre due anni e mezzo e ha già ricevuto aggiornamenti con nomi piuttosto simili tra loro come “Anniversary Update”, “Creators Update” e “Fall Creators Update”.

Stando ad alcune righe trovate nel sistema operativo, sembra proprio che la nuova versione si chiamerà “Spring Creators Update” con un chiaro riferimento alla primavera e quindi a questo periodo dell’anno (per lo meno nel nostro emisfero). Sulla data ufficiale di lancio non ci sono ancora molte informazioni, ma da settimane si parla della fine di marzo o dei primi giorni di aprile. Redstone 4 è stata sottoposta a molti test, iniziati nell’estate del 2017, che sembrava dovessero finire già nell’aggiornamento dello scorso autunno e che Microsoft ha poi preferito perfezionare ancora.

MOLTE NOVITA’

Una interessante novità che spiccherà in questo nuovo aggiornamento si chiama Timeline e serve per vedere le applicazioni aperte su vari dispositivi e riprendere a usarle dove ci si era fermati. L’idea è è piuttosto simile al sistema chiamato “Schede di altri dispositivi” utilizzato dal browser Chrome, che mostra i siti aperti sullo smartphone anche sul proprio computer, a patto che su entrambi sia attivo un account Google.

Windows 10 Timeline

Timeline di Microsoft fa la stessa cosa, ma con le applicazioni. Se si apre Office sul portatile, si può ritrovare la stessa sessione sul computer fisso o su un tablet con Windows 10. Microsoft ha pensato inoltre alle applicazioni per Android e iPhone: quelle compatibili potranno ugualmente comparire in Timeline.

Tra le funzionalità ci dovrebbe essere anche un’opzione per navigare nello storico del proprio desktop, visualizzando versioni e file precedenti, un po’ come avviene già oggi con il “Time Machine” di macOS (Apple).

CONDIVISIONE

Questa “Spring Creators Update” di Windows 10, contiene inoltre un’opzione per semplificare la condivisione dei file tra dispositivi nelle vicinanze, una funzione attesa da tempo su Windows 10 e che ricorda molto AirDrop di macOS. La funzione è attivabile tramite l’opzione “Condividi” delle applicazioni dove è stato aggiunto un nuovo spazio per visualizzare i dispositivi nelle vicinanze con la stessa opzione attivata e che possono quindi ricevere file. Il sistema sfrutta WiFi e il Bluetooth e potrà essere utilizzata tra computer, tablet e altri dispositivi compatibili.

Windows 10 condivisione

 

APPLICAZIONI WEB APP

Le applicazioni PWA che possono essere utilizzate direttamente all’interno di un browser, senza la necessità di essere installate, avranno una nuova rilevanza. Microsoft Edge, il browser per navigare di Windows, sarà più compatibile con questo sistema e le PWA saranno elencate all’interno del Microsoft Store. Questo significa che si potranno trovare più facilmente app di questo tipo ed eseguirle istantaneamente sul computer, senza la necessità di installarle.

Microsoft Edge Windows 10

Con Windows 10, Microsoft ha scommesso molto sul proprio browser Edge, che sta cercando piano piano di far dimenticare il “vecchio” Explorer, suo predecessore poco amato dagli utenti. Per ora Edge non ha ottenuto un grande successo, ma Microsoft ne sta proseguendo lo sviluppo con la volontà di renderlo più competitivo rispetto a Chrome e Firefox, che dominano il mercato dei browser.

In questa nuova versione ha un menu rivisto per accedere più facilmente ai preferiti, un sistema per il completamento automatico dei moduli, uno per ricordare i dati dei pagamenti con carta di credito e altre funzionalità che Chrome e Firefox offrono ormai da tempo.

NUOVO DESIGN – FLUENT DESIGN

Windows 10, da oltre un anno, è nel mezzo di un importante cambiamento nel modo in cui sono mostrati menu, elenchi, icone, finestre ed altri elementi grafici di Windows 10. L’ormai datato Metro Design, rimane la base della nuova grafica, che sta però acquisendo una personalità con nuovi colori e alcune trasparenze nei pannelli. L’idea è rendere più chiare le transizioni da un contesto all’altro all’interno del sistema operativo, rendendolo inoltre più riconoscibile e meno anonimo.

Le trasparenze saranno la principale novità grafica della Spring Creators Update, insieme ad alcune modifiche per la gestione dei font. Per questo nuovo Fluent Design è comunque solo l’inizio e lo sviluppo proseguirà nei futuri aggiornamenti.

REALTA’ VIRTUALE + REALTA’ AUMENTATA

Microsoft ha lavorato per aggiungere numerose funzionalità a Mixed Reality, la piattaforma che mette insieme realtà virtuale e realtà aumentata. I risultati sono visibili solamente utilizzando caschi per realtà virtuale e visori di altro tipo, ma confermano comunque la volontà di Microsoft di mantenere Windows 10 aggiornato in questo settore, che almeno sulla carta risulta avere grandi potenzialità.

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

via

Huawei presenta il nuovo MateBook X Pro – MWC 2018

MateBook X Pro

Oggi inizierà ufficialmente il MWC 2018 di Barcellona ma già nella giornata di ieri, Huawei ha presentato al mondo il nuovo MateBook X Pro con tante novità e tante caratteristiche innovative, ecco quali.

In Huawei abbiamo la visione di un mondo continuamente connesso, e per raggiungere questo obiettivo investiamo in modo significativo in ricerca e sviluppo per comprendere i modi in cui le persone interagiscono e si connettono tra di loro attraverso la tecnologia.

La nostra missione è quella di spingerci oltre i limiti consentiti dall’innovazione e dalla tecnologia. Con la presentazione del nuovo HUAWEI MateBook X Pro, del HUAWEI MediaPad M5 e del primo CPE 3GPP 5G al mondo, vogliamo offrire dispositivi rivoluzionari che ridefiniscono l’intera computing experience

Questo è ciò che ha dichiarato Richard Yu, CEO di Huawei CBG, nella giornata di ieri durante la presentazione dei nuovi prodotti Huawei ovvero il MateBook X Pro e il MediaPad M5.

MateBook X Pro

MateBook Pro X è il nuovo notebook ultrasottile pronto a far concorrenza ai colossi come Apple, Dell, Hp, ecc. ed ha tutte le carte necessarie per riuscirci. Si parte dal display, FullView da 13.9 pollici con Risoluzione 3K (3000 x 2000 pixel) in un formato 3:2 e con l’incredibile rapporto screen-to-body del 91% , mai nessun display su un notebook aveva raggiunto fin’ora questa soglia.

Il display gode di una superficie touch a 10 punti con una luminosità massima di 450 nits, un contrasto di 1500:1 e un sRGB color gamut del 100%.

MateBook X Pro

Parlando invece di hardware, all’interno del nuovo MateBook X Pro, troveremo processori Intel di 8a generazione, i5-8250U oppure i7-8550U con 8 o 16GB di RAM LPDD3 e uno spazio di archiviazione da 256 o 512 GB SSD PCIE. Interessante anche il comparto grafico che alla variante integrata Intel UHD Graphic 620, si potrà scegliere una scheda grafica dedicata NVIDIA GeForce MX150 da 2GB GDDR5.

MateBook X Pro

Molto bella la scocca completamente in metallo, caratterizzata per la finitura ruvida a taglio diamantato, con un spessore di soli 14,6 mm e un peso poco superiore al chilogrammo (1,33 Kg).

Una vera chicca, invece, è la webcam principale che non trovando posto nelle cornici quasi inesistenti del display, è stata integrata nella tastiera ovvero in uno dei tasti funzione; basterà premere semplicemente il tasto per farla fuoriuscire ed attivarla. Davvero una scelta innovativa e geniale, bisognerà comunque vedere quale sarà la risoluzione scelta e come si comporterà nell’uso quotidiano ma l’idea è veramente interessante!

MateBook X Pro

MateBook X Pro promette sino a 12 ore di autonomia in riproduzione video 1080p o 15 ore di navigazione grazie alla batteria integrata da 57,4Wh e al basso consumo energetico; anche questo è un dato ovviamente da appurare con la prova del dispositivo…

Il tasto di accensione integra un sensore di impronte, che permetterà di sbloccare all’accensione il dispositivo; stando a quanto dichiarato da Huawei durante la conferenza, MateBook X Pro è in grado di accendersi in appena 7,8 secondi mentre ne occorrono 6,6 dalla modalità stand-by e appena 1,9 secondi dallo “sleep mode”.

MateBook X Pro

Infine, per quanto riguarda le connessioni, Huawei ha deciso ancora di adottare la presenza di una USB 3.0 di tipo A sul lato destro del dispositivo e due porte USB type C su quello sinistro, vicino al jack da 3.5 mm per le cuffie.

Huawei commercializzerà il dispositivo nelle due colorazioni Space Grey e Mystic Silver con i seguenti prezzi:

  • Matebook X Pro con Intel Core i5, GeForce MX150, 8GB di RAM e 256GB di storage . 1.499 euro
  • Matebook X Pro con Intel Core i7, GeForce MX150, 8GB di RAM e 512GB di storage. 1.699 euro
  • Matebook X Pro con Intel Core i7, GeForce MX150, 16GB di RAM e 512GB di storage. 1.899 euro
Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

Asus ZenBook Flip S, un concentrato di Potenza e Stile

Asus ZenBook Flip S

Asus ZenBook Flip S è definito il più sottile PC portatile convertibile al mondo. Ma oltre alle qualità tecniche, c’è anche l’aspetto estetico a far la sua parte, in un design elegante e accattivante allo stesso tempo.

Le sue dimensioni sono contenute in soli 31,3 x 21,8 cm e appena 1,09 cm di spessore con un peso che supera di poco il chilogrammo (1.1 Kg). ZenBook Flip S è realizzato in leggero e resistente alluminio aerospaziale, accuratamente levigato e rifinito e disponibile in due colorazioni: Royal Blue e Smoky Grey.

Asus ZenBook Flip S

Molto bello, quasi da lasciare a bocca aperta, il display a LED da 13.3 pollici disponibile in due versioni o meglio con due risoluzioni: FullHD (1920×1080) oppure 4K UHD (3840×2160) con frequenza di aggiornamento di 60Hz e protetto da un vetro Corning Gorilla Glass. Beccato per le cornici che appaiono tutt’altro che sottili (80% schermo-corpo).

L’innovativa cerniera ErgoLift 360° consente di ruotare il display a 360 gradi e richiuderlo dietro la tastiera per poterlo utilizzare in modalità tablet sfruttando anche uno degli accessori più interessanti di questo dispositivo: la Asus Pen.

ZenBook Flip S

Già questa stylus ci consentirà di prendere note grazie a Windows Ink e disegnare con il supporto di oltre 1024 livelli di pressione e una forza della pressione stessa variabile tra 10 e 300 grammi.

ZenBook Flip S dispone poi di due configurazioni per quanto riguarda i processori: disponibile infatti con Core i5-7200U Dual Core da 2.5 Ghz (Turbo Boost fino a 3.1 Ghz) e 3 MB di cache oppure con Core i7-7500U Dual Core da 2.7 Ghz (Turbo Boost a 3.5 Ghz) e 4 MB di cache.

Per quanto riguarda la memoria RAM, due tagli di memoria da 8 GB e 16 GB LPDDR3 mentre sono 3 le configurazioni disponibili per lo spazio di archiviazione: 256 GB SSD, 512 GB SSD e 1 TB PCIe 3.0 x 4 SSD.

Il comparto grafico è gestito dalla scheda grafica integrata Intel HD 620 che garantisce buone prestazioni in ambito professionale mentre lascia ovviamente a desiderare quando si tratta di gestire giochi o elaborazioni più particolari.

Ben fornito anche il comparto connessioni: ZenBook Flip S dispone di 2 porte USB 3.1 e di una USB Type-C la quale supporta la Ricarica Rapida e garantisce 0-60% in soli 49 minuti e supporta l’uscita video fino al 4K UHD oltre ovviamente al trasferimento dati rapido (fino a 5 Gbps). Presente, infine, anche il jack per le cuffie da 3.5 mm.

ZenBook Flip S

Per lo sblocco del dispositivo, possiamo contare su un lettore di impronte digitali posto sul fianco destro della scocca, è uno tra i più piccoli sensori per laptop portatili, di soli 16 mm di lunghezza e 3,6 mm di larghezza. Può anche riconoscere una scansione parziale delle impronte digitali, per consentire l’accesso istantaneo tramite Windows Hello.

La batteria del nuovo ZenBook Flip S è da ben 39Wh e garantisce, stando a quanto dichiarato da Asus, fino a 11,5 ore di autonomia ma questo è ovviamente un dato da prendere con le molle e da testare sul campo.

Parlando di Audio, anche qui siamo a livelli piuttosto alti: Sistema Audio Stereo SonicMaster Premium a 2 autoparlanti con effetto surround e certificato Harman Kardon.

ZenBook Flip S

La tastiera invece integra un meccanismo di corsa rapido per i tasti, di soli 1 millimetro e garantisce la massima visibilità anche di notte grazie alla retroilluminazione a LED. Il trackpad è protetto da un vetro ed è capace di riconoscere il palmo e supporta le principali gestures implementate nel sistema operativo Windows 10.

Infine le connessioni: Wi-fi 802.11ac – IEEE 802.11 a/b/g/n compatibile e Bluetooth 4.1 .

Mentre per quanto riguarda i prezzi, si parte da una base di 1.100 € per arrivare fino al top di gamma con un prezzo poco inferiore ai 1800 €. Prezzi decisamente abbordabili viste le caratteristiche di questo dispositivo.

Asus ZenBook Flip S

Fateci sapere nei commenti, cosa ne pensate e siete già possessori di uno ZenBook Flip S.

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.