iPad Pro 11″ VS iPad Pro 9.7″ – RECENSIONE e CONFRONTO

iPad Pro 11 pollici RECENSIONE

Il nuovo iPad Pro 2018 di Apple è stato completamente rivoluzionato sia in termini di design sia in termini prestazionali.

Una recensione completa ed un confronto con il primo modello di iPad Pro del 2016, era quindi d’obbligo per capire se, realmente, c’è tutto questo divario che sulla carta sembra esserci.

iPad PRO 11 iPad PRO 9.7
DIMENSIONI / PESO 247,6 x 178,5 x 5,9 mm – 468 g 240 x 169,5 x 6,1 mm – 444 g
DISPLAY 11″ Liquid Retina (2388×1668 a 264 ppi ) 120 Hz, True Tone, luminosità 600 nits 9.7” Retina (2048×1536 pixel a 264 ppi), True Tone, luminosità 600 nits
PROCESSORE A12X Bionic A9X
MEMORIA INTERNA 64, 256, 512GB, 1TB 32, 128, 256GB
FOTOCAMERA ANT 7MPX f/2.2

Video 1080p @60fps

5MPX
FOTOCAMERA POST 12MPX f/1.8 (come iPhone XR)

Video 4K @60fps

12MPX

Video 4K @30fps

CONNESSIONI USB-C Lightning
SICUREZZA Face ID Sensore di Impronte su Tasto Home
BATTERIA 7812 mAh 7306 mAh
PREZZI  da € 899 (11″ 64GB solo Wi-Fi) fino a € 1.899 per la versione 1TB, Wi-fi + Cellular.

da € 1.119 (12,9″ 64GB solo Wi-Fi) fino a € 2.119 per vers. 1TB Wi-Fi + Cellular  (a cui vanno aggiunti € 135 per la Pencil ed € 199 per la Smart Keyboard)

MODELLO 10.5″ parte da € 739 (64GB solo Wi-Fi) e si arriva fino a 1.289 per la versione 512GB Wi-Fi + Cellular

iPad Pro 2018 è cambiato, è cambiato in tutti gli ambiti: dal design al processore, dalle connessioni agli accessori.

iPad Pro

E’ tutto nuovo, con cornici ridotte al minimo ma ancora pronunciate per poter ospitare il Face ID proprio come sugli iPhone della serie X. Questa volta però il notch non c’è più e la linea del display è pulita e minimale proprio come Apple ci ha abituati.

Sparisce il tasto Home che ha accompagnato l’iPad dal lontano 2007 ed ora vengono introdotte le gestures già viste su iPhone serie X che consentono di chiudere le app, richiamare il multitasking e così via,

In mano si tiene bene grazie ai bordi ora spigolosi e non più arrotondati, che facilitano il grip nonostante le dimensioni siano aumentate leggermente.

DISPLAY

Aumentano anche le dimensioni del display che ora sale a 11″ portandosi con se, la tecnologia Liquid Retina come gli iPhone XS e XS Max.

Sotto questo aspetto non c’è nulla dire. Semplicemente perfetto, con una taratura dei colori, un contrasto ed una luminosità che non ha pari. Inoltre viene mantenuto il refresh rate a 120Hz che fa sembrare il tutto “istantaneo”.

SICUREZZA e HARDWARE

E proprio nelle cornici più sottili, il Face ID si esprime al meglio ed è capace di sbloccare il dispositivo sia in modalità verticale (portrait) che in quella orizzontale (landscape) in tutte le situazioni di luce, in un lampo,

iPad Pro porta la novità anche sotto la scocca, dove troviamo un processore A12X capace di dar filo da torcere ai più potenti MacBook Pro. Non ci sono lag e iOS 12 è fulmineo.

Nuovi tagli di memoria che ora partono da 64GB a salire poi a 256, 512 e 1TB.

CONNETTIVITA’ e CONNESSIONI

E poi c’è l’introduzione della porta USB-C che trascina Apple ad una standartizzazione dovuta e tanto attesa.

Peccato che questa nuova porta non sia sfruttabile in tutte le sue potenzialità.

iPad Pro

Possiamo si collegarci un monitor, si collegarci una fotocamera o ricaricare addirittura il nostro iPhone ma quando si tratta di inserire una chiavetta, un hard disk esterno o una SD card (tramite ovviamente adattatore) siamo limitati a visualizzare solo file multimediali come foto e video.

iPad Pro

Niente PDF, niente documenti di Word ne di Excel. niente di niente al di fuori di foto e video.

E allora siamo costretti a ricorrere al Cloud oppure alle Mail per trasferire dei file all’interno del nuovo iPad Pro ma questo è un limite di iOS 12.

iPad Pro

FOTOCAMERE

La fotocamera posteriore passa giustamente in secondo piano anche se mantiene con tutto il rispetto, le caratteristiche di iPhone XR con sensore da 12 Megapixel con apertura f/1.8. I video sono ora supportati fino ad una risoluzione di 4K a 60 fps.

iPad Pro

L’anteriore sale invece a 7 Megapixel con apertura f/2.0 capace di girare video a 1080p 60 fps.

BATTERIA

Batteria bene, si riescono a coprire tranquillamente due giornate nell’uso medio mentre si arriva alla fine della prima se si sfrutta tutta la potenza dell’A12X con montaggio video ed elaborazione foto.

ACCESSORI

Infine l’altra grande novità: gli accessori. Ed in particolare Apple Pencil che finalmente ora è maturata e praticamente perfetta.

Innanzitutto il supporto magnetico, che la rende decisamente più comoda da trasportare e facile da ricaricare visto che accumula energia al contattto con iPad Pro.

Questo rende l’accessorio ultra affidabile, sempre connesso e sempre pronto all’uso, altra caratteristica che mancava alla Pencil di prima generazione.

E poi la Smart Keyboard che ora diventa una cover a tutti gli effetti, agganciandosi sul dorso di iPad Pro magneticamente e proteggendolo su tutta la superficie.

Qui non cambia granché il design, guadagna invece una posizione di inclinazione per il display che ora è posizionabile in due posizioni.

Aihmè le note dolenti sono sempre le solite: i prezzi.

PREZZI

Già perché per la versione “base” da 11″ con 64GB di memoria interna e la sola connessione Wi-fi bisogna sborsare 899 euro ai quali si aggiungono 135€ per la Apple Pencil e € 199 per la Smart Keyboard.

Il modello da 12.9″ mantiene le stesse caratteristiche del fratello minore, in termini di hardware e prestazioni e viene proposto con un prezzo “base” di  1.119 euro anch’esso con 64GB di memoria interna e solo connessione Wi-fi.

Tre le colorazioni disponibili: Space Grey, Silver e Gold.

Per maggiori informazioni su caratteristiche e prezzi potete comunque consultare il sito ufficiale Apple a questo indirizzo.

CONCLUSIONE e CONSIDERAZIONI FINALI

La domanda che rimbalza sul web in queste settimane è se iPad Pro può sostituire un MacBook: no, assolutamente. Per la maggior parte la causa può essere iOS 12 che è ancora troppo un sistema operativo mobile e poco sfruttabile in ambito desktop.

C’è tanta potenza, c’è tanta qualità ma ci sono mancanze ancora troppo importanti per abbandonare un PC o un Mac. Una su tutte l’assenza di un finder per la gestione dei files e il mancato supporto ad un Mouse che diventa spesso indispensabile per certe operazioni.

Ci sono grandi passi avanti nello standardizzare questo dispositivo ma il prezzo rende ancora troppo poco competitivo questo dispositivo paragonato ad un notebook.

Per i grafici e per i designer il discorso è decisamente diverso perché se si cerca un alternativa a tavolette grafiche professionali come posso essere quelle di Wacom, beh con iPad Pro si fa bingo.

Di seguito invece trovate la video recensione di iPad Pro 11″ e vi ricordo che sul canale YouTube di TechID potrete trovare ulteriori video confronto tra Apple Pencil di prima e seconda generazione.

FOTOGALLERY

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

 

MacBook Air , Finalmente arriva il nuovo modello !

MacBook Air

Anche il MacBook Air è stato completamente rinnovato ed è ora tutto nuovo, con schermo Retina, Touch ID, porte USB-C e nuova tastiera stile MacBook Pro.

MacBook Air

Il nuovo MacBook Air pesa solamente 1.25 kg , è il 17% meno ingombrante rispetto alla precedente versione ed è spesso solamente 15.6 mm.

Le dimensioni sono di 304 x 212 mm , una via di mezzo tra MacBook e MacBook Pro.

MacBook Air

Il display, grande novità di questo nuovo MacBook Air. Finalmente Retina, da 13.3″ capace di arrivare ad una risoluzione di 2560×1600 pixel a 227 pixel.

MacBook Air

Tutti nuovi anche i processori a partire dall’Intel i5 di 8a generazione fino ad arrivare alla memoria RAM supportata fino a 16GB.

Rinnovata anche la scheda grafica integrata ora chiamata Intel UHD Graphics 617 che dovrebbe garantire buone prestazioni anche per il montaggio video.

Per quanto riguarda l’archiviazione, si parte da 128GB e si può arrivare fino ad 1,5TB con la configurazione personalizzata.

MacBook Air

Non ci sono più porte USB, ne lettore di SD-card, tutto è concentrato nelle due porte USB type C Thunderbolt 3 sul lato sinistro. Mentre dalla parte opposta rimane solo il jack cuffie da 3.5 mm.

E poi arriva il TouchID , integrato nella tastiera, che consentirà lo sblocco del dispositivo e la possibilità di effettuare pagamenti tramite Apple Pay.

MacBook Air

Nuovo anche il trackpad che ora supporta il taptic feedback simile a quello del fratello maggiore, MacBook Pro. Così come la tastiera, anch’essa molto simile a quella del modello Pro, con tasti illuminati singolarmente e a corsa breve.

MacBook Air

Il nuovo MacBook Air è costruito completamente in alluminio ed è il più ecologico mai costruito, riciclato al 100%.

Batteria da 50,3 wattora in grado di supportare fino a 12 ore di navigazione web e si superare tranquillamente la giornata lavorativa con l’utilizzo medio.

I prezzi partiranno da 1.379 dollari e sarà disponibile a partire dal 7 Novembre in 3 diverse colorazioni (Grigio siderale, Alluminio e Oro). Per la versione top bisognerà sborsare ben 3.119 euro (con 16GB di RAM e 1,5TB di SSD).

Maggiori informazioni potete trovarle sul sito ufficiale Apple.

Ecco il nuovo iPad Pro ultrasottile e la nuova Apple Pencil 2

iPad Pro

E dopo gli iPhone arrivano anche grandi novità per l’iPad Pro che si rinnova radicalmente, a partire dal suo design e dall’introduzione della nuova porta USB Type-C.

Apple iPad Pro

SPECIFICHE TECNICHE

  • Dimensioni/Peso:
    • 11″ :  247,6 x 178,5 x  5,9 mm –   468  grammi
    • 12,9″ : 280,6 x 214,9 x  5,9 mm  –  633  grammi
  • Display:
    • Liquid Retina OLED 11” (2388 x 1688 pixel, 264 ppi)
    • Liquid Retina OLED 12,9” (2732×2048 pixel, 264 ppi)
  • Processore: Apple A12X Bionic + coprocessore M12
  • Memoria:  64/256/512 GB / 1TB
  • RAM: 4 GB
  • Fotocamere posteriori:  12 Mpx f/1.8 (Video fino a 4K 60fps)
  • Fotocamera anteriore:  7 Mpx f/2.2
  • Connettività: 4G LTE Volte, Wi-Fi 802.11 ac (Dual band), e-SIM, Bluetooth 5.0, GPS, Glonass, NFC, USB Type-C.
  • Audio: Altoparlante Stereo – No Jack cuffie
  • Batteria:   29,37Wh con Ricarica Rapida (36,7 Wh per il modello da 12,9″)
  • Resistenza all’acqua: No
  • Sistema operativo: iOS 12.1
  • Sicurezza: Face ID
  • Colori: Nero, Argento e Oro Rosa (Space Grey, Silver e Rose Gold)
  • Prezzi: a partire da  899 per il modello da 11″ con 64GB di storage e €1119 per il modello da 12.9″ con 64GB di memoria interna.

iPad Pro

Un design completamente rinnovato quello del nuovo iPad Pro 2018. Le cornice del display si assottigliano al minimo, non lasciando più spazio nel al tasto fisico Home ne al tanto attesto Notch. Il suo spessore si riduce a soli 5,9 mm e il suo peso a soli

iPad Pro

Il nuovo processore A12X Bionic è il 35% più veloce del predecessore e la GPU arriva fino al 90%.

DIMENSIONI PIU’ CONTENUTE

Il nuovo iPad Pro ha dimensioni simili al precedente modello ma è il 25 % meno ingombrante. Ora il modello con un inedito display da 11″ misura 247,6 x 178,5 x  5,9 mm ed ha un peso complessivo di soli 468 grammi.

iPad Pro

FACE ID

Non c’è il Notch ma c’è il FaceID come su tutti i modelli di iPhone. La nuova tecnologia verrà implementata grazie al posizionamento dei sensori a fianco della fotocamera frontale.

iPad Pro Face ID

Con l’introduzione del nuovo metodo di sblocco, iPad Pro godrà delle nuove gestures per chiudere le app, entrare nel multitasking e richiamare il centro di controllo, del tutto simili a quelle di iPhone X.

iPad Pro

Un altra grande innovazione riguarda i pin magnetici per la connessione di accessori che ora sono posizionati sul lato

iPad Pro

Sparisce il jack per le cuffie e viene introdotta (per la prima volta nella famiglia dei prodotti Apple) la porta di connessione Type C, la stessa utilizzata sui Mac, per intenderci.

iPad Pro

Con questa, iPad Pro potrà ricaricarsi in tempi decisamente più brevi grazie anche al nuovo caricabatterie e consentirà un trasferimento dati più veloce nonché l’uscita video supportata fino ad una risoluzione di 4K.

iPad Pro

Ma non è tutto, potrà anche ricaricare un iPhone se collegato ad esso!

LA NUOVA APPLE PENCIL 2

Con la rimozione della porta Lightning che serviva anche per la ricarica della Pencil, Apple introduce una nuovo dispositivo per la scrittura e per il disegno che ora si connetterà tramite Bluetooth.

Apple Pencil 2

La nuova Apple Pencil 2 potrà essere associata ad iPad un pò come avviene con le AirPods, semplicemente associandola al nostro ID Apple e tramite connessione Bluetooth.

iPad Pro Apple Pencil

Potrà ricaricarsi semplicemente appoggiandola sul lato dell’iPad, magneticamente.

Inoltre supporterà alcune gestures specifiche come il doppio tap sulla pencil che consentirà di cambiare strumento di disegno o scrittura (ad esempio potremo passare dal matita alla gomma con una semplice pressione sul dispositivo).

Per esempio, nelle applicazioni da disegno, l’utente sarà in grado di cambiare le dimensioni del pennello ed il colore senza interrompere l’opera ma attraverso delle gestures da eseguire direttamente sulla Pencil.

Ora la nuova Pencil 2 potrà ricaricarsi proprio grazie ai PIN magnetici posti lateralmente all’iPad e servirà come supporto a questo accessorio.

PREZZI e DISPONIBILITA’

iPad Pro sarà disponibile in pre ordine a partire da martedì 6 Novembre in 3 versioni e colorazioni:

iPad Pro 2018 – 11″

  • Space Grey  64GB / 256GB / 512GB / 1TB a partire da €899 fino ad €1.729
  • Silver  64GB / 256GB / 512GB / 1TB
  • Rose Gold  64GB / 256GB / 512GB / 1TB

iPad Pro 2018 – 12,9″

  • Space Grey 64GB / 256GB / 512GB / 1TB a partire da €1119 fino ad €1.949
  • Silver  64GB / 256GB / 512GB / 1TB
  • Rose Gold  64GB / 256GB / 512GB / 1TB
Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

Apple Watch Serie 4 – Rimane al Primo posto – RECENSIONE

Apple Watch serie 4

Nella classifica dei migliori smartwatch attualmente disponibili sul mercato, sicuramente Apple Watch serie 4 si posiziona sul trono più alto. Migliorata la già ottima serie 3, ecco le caratteristiche del nuovo modello di Apple.

Apple Watch serie 4 si migliora e si migliora di molto. Non cambia il suo design e la sua forma quadrata anzi la migliora, smussando gli angoli del più ampio display rendendolo ancora più elegante.

Già, partiamo proprio dal display che ora è più grande del 30% rispetto alla precedente versione con cassa da 38mm. In questo aumentano anche le dimensioni della stessa cassa di alluminio, che passa ora a 40mm.

Apple Watch 4
Apple Watch serie 3 —- Apple Watch serie 4

La dimensione della cassa aumenta di qualche millimetro ma è quasi impercettibile alla vista così come il peso, che sale di qualche grammo.

Apple Watch 4

Diminuisce invece lo spessore, che passa dagli 11.4 mm del serie 3 ai 10.7 mm del nuovo modello.

La parte inferiore, quella a contatto con il polso, viene completamente ridisegnata ed ora è totalmente in ceramica, adottando un solo sensore per il rilevamento del battito cardiaco nella parte centrale.

CARATTERISTICHE TECNICHE

Passiamo invece a quelle solo le migliorie interne di questo smartwatch. Apple Watch 4 adotta un nuovo processore chiamato S4 decisamente performante e più adatto al sistema operativo (watchOS5).

Apple Watch 4

Aumenta anche la memoria interna di base, per l’archiviazione, che passa dagli 8GB ai 16GB.

Ora tutto diventa fluido, senza lag, istantaneo. E’ davvero un piacere interagire con il nuovo watchOS 5 ed è l’upgrade indispensabile per questo tipo di dispositivo.

Cambiano anche i sensori interni, dal giroscopio all’accelerometro ora più precisi e performanti, in grado di rilevare cadute accidentali e in automatico di avviare una chiamata di emergenza (disattivatile poi tramite l’annullamento dell’operazione).

Apple Watch 4

Inoltre grazie alla maggior precisione di questi, alzando il braccio e portando Apple Watch vicino alla bocca, ci basterà pronunciare il comando e lui eseguirà la richiesta, senza pronunciare il fatidico “Ehi Siri”.

A dirla tutta, l’attivazione è ancora piuttosto acerba e necessità di alcuni aggiornamenti (funziona 5 volte su 10).

Apple Watch 4

Rivisti anche le posizioni del microfono, spostato sulla destra sotto la corona e degli autoparlanti, aumentati di dimensione e potenza.

Apple Watch 4

Migliora decisamente anche la “Digital Crow” ovvero la corona che serve per controllare la maggior parte delle funzioni di Apple Watch 4.

Grazie al nuovo Taptic Engine che dona un feedback ad ogni spostamento dei menù, la corona diventa più precisa e più bella da usare. Inoltre all’interno viene inserito un elettrodo in grado di rilevare i nostri battiti semplicemente appoggiando l’indice al di sopra di essa e formulando un vero e proprio Elettrocardiogramma (ECG).

Apple Watch 4

Ahimè questa funzione arriverà solo negli Stati Uniti entro fine anno e speriamo che venga certificato anche nel nostro paese in “tempi umani”.

NUOVI QUADRATI e NUOVE COMPLICATIONS

L’altra grande novità, in concomitanza con il rilascio di watchOS 5, sono i nuovi quadranti studiati e disegnati appositamente per Apple Watch serie 4.

Apple Watch 4

Grazie a questi nuovi quadranti, il maggiore spazio che offre il nuovo display può essere sfruttato al meglio, inserendo fino a 8 nuove complicazioni in una sola schermata.

Apple Watch 4

Da dire che non ancora tutte le app supportano il nuovo formato di complicazione (es. 2Do, OneNote, ecc) ma sicuramente verranno aggiornate diventando compatibili.

Apple Watch 4

Migliorano anche i testi e i pulsanti che diventano più leggibili e fruibili grazie al display più grande. A mio parere questa è la dimensione più giusta rispetto al 38 mm delle serie precedenti.

Apple Watch 4

ANCHE SENZA SMARTPHONE

Da quest’anno anche in Italia, il nuovo Apple Watch serie 4 può essere acquistato con connettività Cellular ma solo grazie ad un operatore (per il momento), Vodafone.

Grazie a questa funzione sarà possibile utilizzare il nostro Apple Watch anche senza iPhone e quindi potremo effettuare e ricevere chiamate ed SMS.

Tutto questo grazie ad una e-SIM (SIM Virtuale) in grado di “clonare” il nostro numero telefonico per poterlo utilizzare su entrambi i dispositivi.

Apple Watch 4

DISPONIBILITA’, MODELLI e PREZZI

Apple Watch serie 4 porta con se la nuova colorazione Oro che va ad affiancarsi ai nuovi iPhone XS e XS Max.

Rimango le due varianti alluminio e acciaio (da 40 e 44 mm) e aumentano le personalizzazioni grazie alle decine di cinturini disponibili. Personalmente ho optato per il loop in tessuto, morbidissimo e comodissimo.

Per quanto riguarda i prezzi, si parte da 439 euro per la versione con cassa in alluminio da 40mm (indipendentemente dal cinturino) e nella versione solo GPS.

539 euro per la versione GPS+Cellular.

Apple Watch 4

Mentre per la cassa in acciaio, i prezzi partono da 709 euro per la versione con cinturino in tessuto o gomma e 809 euro per la versione con cinturino in maglia milanese (metallo). Entrambi i modelli sono GPS+Cellular.

Apple Watch

Attualmente i tempi di consegna sono compresi tra i 20 e i 25 giorni, destinati ovviamente a scendere con il passare del tempo.

Qui di seguito trovare la mia video recensione e una fotogallery di Apple Watch serie 4. Fateci sapere nei commenti cosa ne pensate e se anche voi avete acquistato e/o sostituito il vostro smartwatch con questa nuova versione.

Maggiori informazioni potete trovarle tramite il sito ufficiale di Apple a questo indirizzo.

FOTOGALLERY

 

 

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

Apple Keynote : E’ Ufficiale, si terrà il 30 Ottobre !

Apple Keynote

Nel tardo pomeriggio di oggi, è stato ufficializzato l’ Apple Keynote di Ottobre. Si terrà martedì 30 Ottobre, ore 15.00 (ora italiana) presso il Brooklyn Academy of Music.

Apple Keynote

Come riporta l’immagine qui sopra, ogni giornalista ha ricevuto un invito differente dall’altro, con oltre 48 icone diverse create per l’occasione dai designer di Apple.

Cosa avrà voluto comunicarci Apple con questa innovazione?

Come abbiamo già detto nelle scorse settimane, l’evento verrà incentrato sul lancio di un nuovo iPad Pro e probabilmente su una nuova Apple Pencil di seconda generazione.

Con molta probabilità vedremo anche un nuovo modello di MacBook Air che finalmente andrà in “pensione” essendo tra i modelli di Apple più datati e possibile anche un nuovo Mac Mini, anch’esso con un linea che ormai è diventata “classic”…

Arriveranno molto probabilmente anche le nuove AirPods 2, che portano con se aggiornamenti quali ricarica wireless, impermeabilità e “Ehi Siri” a “portata di orecchio”.

Apple Keynote

Forse sarà la volta buona anche per AirPower, l’ormai misterioso tappetino per la ricarica wireless mostrato più di un anno fa da Apple.

Sarà un Apple Keynote sicuramente carico di novità e ci si spera anche di innovazioni!

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

 

 

iOS 12 sarà rilasciato Ufficialmente Oggi. Tutte le novità

iOS 12

Era stato ufficialmente annunciato la scorsa settimana mercoledì 12 settembre, durante l’Apple Keynote, ed oggi per iOS 12 è il giorno del lancio ufficiale.

iOS 12

Dopo 12 versioni Beta per gli sviluppatori e 11 Beta Pubbliche, è finalmente arrivato il giorno della versione finale.

L’orario previsto per il rilascio al pubblico sarà alle ore 19 (ora italiana) e l’aggiornamento potrà essere richiesto da tutti i possessori di iPhone, iPad e iPod ma solo questi sono i dispositivi supportati:

iPhone: 5S, 6, 6 Plus, 6S, 6S Plus, 7, 7 Plus, 8, 8 Plus, X .

iPad: Mini 2, Mini 3, Mini 4, Air, Air 2, 2018, Pro 9.7, Pro 10.5, Pro 12.9

iPod Touch: 6° generazione

iOS 12 non porta “novità radicali” nella grafica e nelle sue funzioni ma è stato concepito per migliorare le prestazioni, risolvere i problemi di iOS 11 e per poter essere utilizzato anche sui dispositivi più “datati”.

L’apertura dell’app Fotocamera, ad esempio, risulta essere più veloce del 70% e l’apertura della tastiera a schermo, fino al 50% più veloce rispetto alla precedente versione.

Ecco alcune delle novità più interessanti legate a questo aggiornamento:

  • NOTIFICHE: ora tutte le notifiche che riceverete saranno raggruppate per app, in modo tale da non avere decine di notifiche sullo schermo

iOS 12

  • TEMPO di UTILIZZO: adesso iOS 12 è in grado di monitorare le app che vengono utilzzate sul nostro dispositivo e di suggerirci un uso più consueto tramite le impostazioni da noi fornite.
    • si potranno anche impostare dei timer di “tempo massimo” per limitare il tempo di utilizzo di app o determinati siti web

iOS 12

  • MESSAGGI: ora l’applicazione iMessage ci consentirà di inviare delle nuove Emoji ma soprattutto delle nuove Animoji ovvero delle emoji costruite ad hoc sul nostro volto. Le personalizzazioni sono molteplici, a partire dal colore della pelle fino al tipo di pettinatura o gli accessori come occhiali, orecchini, ecc…
    • Le Animoji potranno avere una durata di 30 secondi e riconosceranno nuovi gesti del nostro viso come l’occhiolino o la linguaccia.

iOS 12

  • PRIVACY/SICUREZZA: Migliorata la funzione di anti-tracciamento di Safari  che impedisce ai contenuti incorporati e ai pulsanti di commento dei social di monitorare la navigazione cross-site senza il tuo permesso.
    • Ora si potranno condividere le password tramite AirDrop
    • Sui dispositivi autenticati, sarà possibile consultare le password tramite Siri
  • SIRI: L’assistente vocale di iOS 12 avrà decine di nuove funzionalità, per esempio sarà in grado di tradurre frasi in più lingue, potrà cercare le Foto tramite molteplici parametri come data, posizione, persone o soggetti.
    • Ora Siri supporterà comandi rapidi grazie all’opzione “Aggiungi a Siri” sulle app supportate
    • Siri ora potrà attivare o disattivare la torcia
  • NUOVA APP METRO: arriva una nuova app in iOS 12, chiamata Metro che ci permetterà tramite la realtà aumentata di misurare oggetti e spazi.
    • Ai vari spazi misurati si potranno aggiungere etichette e condividere le schermate acquisite con le misurazioni

iOS 12

  • NUOVA APP iBOOKS: completamente ridisegnata l’app per leggere libri o PDF dal nostro iPhone o iPad. Nuove sezioni e nuovo iBooks Store che ci consentirà di ottenere una navigazione tra i libri molto più semplice ed intuitiva di prima.
  • NUOVA APP BORSA: con iOS 12 l’app Borsa arriva anche su iPad , con una nuova grafica e nuove funzionalità

iOS 12

  • NUOVA APP FOTO:  Viene aggiunto un nuovo pannello nel menù, chiamato “Per Te” che ci consente di scoprire le foto più belle presenti sulla libreria grazie alle foto in primo piano, ai suggerimenti per l’applicazione di effetti e molto altro ancora

Altre nuove funzioni

  • Gli effetti della fotocamera su FaceTime ti consentono di modificare il tuo aspetto in tempo reale.
  • CarPlay aggiunge supporto per le app di navigazione di terze parti (Google Maps, Waze, ecc).
  • Nelle sedi universitarie in cui la funzionalità è supportata, è possibile utilizzare i badge studente contactless di Wallet per accedere agli edifici autorizzati ed eseguire pagamenti con Apple Pay.
  • Su iPad, abilitando l’opzione in Impostazioni > Safari, le icone dei siti web vengono visualizzate nei pannelli.
  • Nelle zone supportate, Meteo include l’indice di qualità dell’aria.
  • Scorri rapidamente dal basso verso l’alto dello schermo per accedere alla schermata Home su iPad.
  • Scorri dall’angolo in alto a destra verso il basso dello schermo per accedere al Centro di Controllo su iPad.
  • L’opzione Modifica include una palette di colori aggiuntivi e la possibilità di modificare lo spessore del tratto e l’opacità di ciascuno strumento.
  • Il grafico relativo alla batteria in Impostazioni ora mostra il tempo di utilizzo nelle ultime 24 ore o negli ultimi 10 giorni e ti consente di selezionare la barra del grafico desiderata per consultare i dettagli di utilizzo dell’app per un determinato intervallo di tempo.
  • Sui dispositivi che non sono dotati di 3D Touch, è possibile toccare e tenere premuto la barra spaziatrice della tastiera per trasformarla in un trackpad.
  • Mappe aggiunge supporto per le mappe di aeroporti e centri commerciali compatibili con la funzionalità di posizionamento indoor (IPS) in Cina.
  • Gli aggiornamenti software automatici consentono l’installazione degli aggiornamenti di iOS durante la notte

iOS 12

Fateci sapere nei commenti cosa ne pensate del nuovo sistema operativo di Apple e come vi trovate sul vostro device!

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

APPLE – Ecco i 3 Nuovi iPhone del 2018 [IN AGGIORNAMENTO]

Finalmente i nuovi iPhone sono stati presentati al pubblico. Come già anticipato negli ultimi giorni i nuovi modelli saranno 3, ecco le caratteristiche.

iPhone Xs Xs Max

iPhone Xs

E’ l’evoluzione dell’attuale iPhone X, ora con il nuovo processore A12 bionic che garantisce performance ancora maggiori rispetto all’attuale X, capace di elaborare fino a 5 miliardi di operazioni al secondo.

iPhone Xs Xs Max

Esteticamente non cambia nulla, rimane l’iconico Notch che diciamocelo ha introdotto una “nuova moda” e la doppia fotocamera posteriore “semaforica”.

All’interno del Notch troviamo ovviamente tutti i relativi sensori, incluso quello per il Face ID che ora promette di essere ancora più veloce e sempre più affidabile grazie anche al nuovo sistema TrueDepth .

iPhone Xs Max

Il display rimane lo stesso di iPhone X sia per dimensioni che per risoluzione.

Rimangono anche il 3D touch, il Tap to wake e il true tone display.

La Fotocamera di iPhone Xs è un dual camera con sensori da 12 Megapixel e aperture da f/1.8 e f/2.4 e ora introduce una nuova funzione chiamata Smart HDR che permette di catturare molteplici fotogrammi con l’uso dell’HDR e fare un mix per ottenere una foto perfetta.

iPhone Xs

Ora sarà possibile regolare l’apertura in modo manuale da f/1.4 a f/16 in post produzione, per ottenere degli scatti davvero incredibili!

iPhone

La fotocamera anteriore ora monta un sensore da 7 Megapixel con apertura f/2.2 per catturare migliori selfie anche in condizioni di scarsa luce grazie anche ad un sensore più veloce del precedente.

iPhone Xs

Durante l’evento vengono mostrati alcuni scatti che lasciano davvero a bocca aperta.

Migliorato anche il supporto ai video con la registrazione dell’audio che ora è stereo e permette di catturare molti più suoni e rumori rispetto al precedente modello.

iPhone Dual SIM

iPhone XS sarà anche Dual SIM (DSDS, Dual SIM Dual Standby) con il supporto della eSIM (questo verrà supportato solo sugli operatori che aderiranno) mentre per la Cina avrà il pieno supporto per una doppia SIM.

I tagli di memoria disponibili partiranno da 64GB per poi passare a 256 e 512GB.

€1189 per la versione da 64GB, €1359 per la versione da 256GB e €1589 per quella da 512GB – disponibile in 3 colorazioni .

iPhone Xs MAX

Come da tradizione, Apple introduce anche la versione Plus del suo top di gamma che da quest’anno subisce anche un revisione del nome: si chiamerà iPhone Xs Max.

iPhone Xs Max

Rivolto principalmente ad un pubblico business, il nuovo iPhone X Plus introduce il display più grande che sia mai stato montato dalla casa di Cupertino.

Parliamo chiaramente di un display OLED Super Retina da 6.5 pollici con risoluzione di 2688×1242 pixel (458 ppi) e 120Hz di reattività al Touch di aggiornamento (non è lo stesso display utilizzato su iPad Pro da 10.5 pollici!).

iPhone Xs Xs Max

All’interno troviamo il chip Apple A12 e 4GB di RAM (anche se non vengono mai dichiarati da Apple); i tagli di memoria come sul modello XS partiranno da 64GB, 256 e 512GB.

Certificazione IP68 per entrambi i modelli.

Ahimè i prezzi:

Prezzi a partire da €1289 per la versione da 64GB, €1459 per la versione da 256GB e €1689 per la versione da 512GB.

iPhone Xr Xs Xs Max

Disponibile in pre ordine dal 14 settembre e disponibile da 21 settembre (anche in Italia).

iPhone Xs Xs Max Xr

iPhone XR

Possiamo chiamarlo iPhone economico o iPhone color ma lui è in ogni caso l’entry level (tra virgolette) di gamma anche se poi il prezzo smentisce le aspettative.

iPhone Xr

Il nuovo iPhone XR è costruito completamente in alluminio e vetro per la parte frontale e ricalca le linee del fratello maggiore iPhone X.

Oltre ai materiali troviamo anche caratteristiche diverse come ad esempio il display che è da 6.1 pollici LCD (Liquid Retina) con risoluzione 1792×828 (326 ppi) e il processore A12 bionic, lo stesso adottato da iPhone Xs e Xs Max.

iPhone Xr

Anche su questo iPhone Xr sarà disponibile il Tap to wake e il Face ID per lo sblocco del dispositivo e viene introdotto anche l’Haptic Touch, molto simile a quello presente su iPhone Xs.

iPhone

Due saranno i tagli di memoria disponibili: 64, 128 256 GB. Sparisce quindi il taglio da 128 GB che non è disponibile neanche sui modelli di fascia più alta.

iPhone Xr

La Fotocamera posteriore è da 12 Megapixel  con apertura f/1.8 e in questo caso non è dual bensì con un solo obiettivo mentre quella anteriore rimane la “classica” da 8 Megapixel.

Apple iPhone Xr

iPhone Xr godrà della certificazione IP67 (a differenza di Xs e Xs Max), quindi sarà resistente a schizzi e polvere.

Disponibile in 6 diverse colorazioni: Black, White, Red, Yellow, Coral e Blue.

Si partirà da un prezzo di $749 per la versione da 64GB quindi non proprio economia ed entry level come si ipotizzava…

Staremo a vedere nel nostro paese, a quale prezzo verrà proposto.

iPhone Xr

Ovviamente, all’interno di tutti i nuovi iPhone troveremo iOS 12 (disponibile per tutti dal 17 Settembre) e le nuove applicazioni lanciate da Apple.

I nuovi iPhone Xr saranno disponibili in Pre-Ordine a partire da venerdì 19 Ottobre,  mentre il lancio sul mercato con disponibilità limitata, sarà a partire dal 26 Ottobre.

 

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

APPLE – Arriva anche il nuovo Apple Watch 4 [IN AGGIORNAMENTO]

Watch 4

Apple presenta al mondo il nuovo Apple Watch 4, con processori più potenti e display più grandi. Si riducono le cornici e di conseguenza aumenta la dimensione del display.

Apple Watch

Il nuovo Apple Watch 4 viene lanciato nelle due versioni, ora con cassa da 40 e 44 mm. Rispettivamente sono il 35% e il 32% più grandi del precedente modello.

Il display, nella versione da 40mm ha una risoluzione di 300×300 pixel mentre nella versione da 44mm, di 330×330 pixel.

Apple Watch

Vengono introdotte finalmente nuove watchfaces dedicate al fitness, al tempo libero e anche watchfaces con animazioni davvero spettacolari!

Apple Watch avrà un nuovo processore, due volte più veloce rispetto alla precedente versione, chiamato S4. E’ stato migliorato anche il microfono per consentire migliore qualità nelle chiamate.

 

Vengono introdotti nuove funzioni e nuovi sensori legati al giroscopio che permettono di effettuare azioni predefinite in caso di emergenza. Viene migliorato notevolmente il GPS e introdotto l’Altimetro.

Apple Watch 4

La parte inferiore di Apple Watch 4 ora è completamente in ceramica ed ora permetterà di controllare il nostro battito cardiaco grazie al visualizzazione dell’Elettrocardiogramma (ECG), sempre, in tempo reale.

 Apple Watch 4

Watch 4

Davvero un passo avanti notevole da parte di Apple! Apple Watch 4 controllerà praticamente il nostro stato di salute, monitorandoci costantemente e avvertendoci quando qualcosa non funziona…

Apple Watch 4

Per quanto riguarda la batteria, Apple dichiara un autonomia di un intera giornata ma questo ovviamente sarà da testare sul campo.

Novità anche per quanto riguarda la Digital Crow che ora è più sensibile e gode del feedback aptico per migliorare la navigazione su Watch 4.

Apple Watch 4

Apple Watch 4 sarà disponibile in 3 colorazioni: Silver, Space Gray e Gold pre ordinabile a partire dal 14 settembre e disponibile da 21 Settembre.

Si parte da 439 euro per la versione con GPS mentre €539 per la versione con connessione dati (disponibile solo in 16 paesi inizialmente).

Si passa poi a 709 euro per la versione con cassa in Acciaio e 809 euro per la cassa in Acciaio e cinturino Loop in maglia milanese.

Di conseguenza viene riposizionato Apple Watch serie 3, ora a partire da 309 euro.

Watch 4

Per quanto riguarda watchOS 5, sarà invece disponibile dal 17 settembre.

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

Apple Keynote – il 12 Settembre arrivano i nuovi iPhone

Apple Keynote

Le conferme arrivano praticamente da tutti i fronti, compreso quello dell’analista Ming-Chi Kuo che conferma la data dell’Apple Keynote e della presentazione dei nuovi modelli di iPhone e iPad.

Alcune fonti riportano anche la conferma di una radio francese, Europe 1 che avrebbe confermato la probabilità maggiore dell’evento, proprio nella data del 12 settembre, presso il nuovo Steve Jobs Theather.

Tornando a Kuo, vengono a galla nuove conferme sui modelli di iPhone che verranno lanciati in questo Apple Keynote e le relative caratteristiche tecniche:

Apple Keynote

Come si nota dall’immagine condivisa da Kuo, le caratteristiche sono ormai ben definite e precise, con relativi prezzi e colorazioni.

Spicca il dato relativo a “SIM Slot” nella prima colonna relativa al top di gamma di iPhone; a quanto pare, il modello con lo schermo “big” potrà essere anche Dual SIM come anticipato nei codici della beta di iOS 12.

Apple Keynote iPhone 2018

Questo modello godrà anche di una batteria da ben 3.400 mAh, volta proprio ad un utilizzo principalmente business. Smentita nuovamente, invece, la possibilità di vedere il supporto della Apple Pencil su questo modello.

Apple Keynote iPhone

Verranno poi introdotti due nuovi tagli di memoria da 512GB ma solo sui modelli OLED mentre sulla versione “entry level” con scocca in alluminio, saranno presenti ben 5 colorazioni.

Apple Keynote iPhone XC

Processori A12 per tutti i modelli, con tagli di memoria RAM da 4GB per i modelli OLED e 3GB per il modello LCD.

Durante l’Apple Keynote verranno anche svelate le date di lancio dei nuovi dispositivi che pare siano confermate per il 21 settembre, con pre-ordini a partire dal 14.

Nell’ Apple Keynote, verranno anche presentati nuovi dispositivi tra i quali nuovi iPad Pro, nuovi Mac (con un modello low cost a sostituire l’attuale Macbook Air) e nuovi accessori. Ci si aspetta con ansia AirPower e le nuove AirPods 2.

Apple Keynote AirPower

Non ci resta che aspettare quindi, nuove conferme ufficiali da Apple ma possiamo dire con certezza che la settimana del Keynote sia senza dubbio quella che va dal 10 al 14 settembre 2018.

 

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

SuperSpeedBlazer : da Mac a Windows in 10 secondi

SuperSpeedBlazer

Sei un utente Mac? Hai nostalgia di alcune funzioni di Windows e non sai come risolvere? La risposta è SuperSpeedBlazer.

Si tratta di un progetto lanciato su Indiegogo ad inizio Luglio che ad oggi ha già raccolto oltre 38,000$ superando del 151% il budget prefissato per la produzione di massa.

SuperSpeedBlazer

SuperSpeedBlazer non è altro che una chiavetta USB con una licenza di Windows installata al suo interno e consente di utilizzare sui nostri Mac il sistema operativo di Microsoft con una facilità estrema.

SuperSpeedBlazer

Infatti, il metodo più comune per eseguire Windows su una macchina Mac, è quello di installare software di terze parti come per esempio Parallels Desktop oppure utilizzare BootCamp (sistema nativo di macOS per installare sistemi operativi diversi da quello nativo). Molto valido il primo ma a pagamento con abbonamento annuale, altrettanto valido il secondo ma più complesso da utilizzare.

SuperSpeedBlazer

SuperSpeedBlazer (SBB) invece, consente di sfruttare la porta USB 3 del nostro PC per eseguire il sistema operativo, in soli 10 secondi. All’interno infatti è già pre-installato il sistema operativo Microsoft con tanto di licenza “on the go” e la versione 6 di Boot Camp.

SuperSpeedBlazer
SSB vs BootCamp vs Parallels Desktop

Interessanti anche le prestazioni di SBB: da test effettuati si raggiungono i 1000Mb/s in lettura e 970Mb/s in scrittura grazie al supporto dell’USB 3.1 di seconda generazione e grazie al chip interno MLC NAND prodotto da Toshiba.

SuperSpeedBlazer

SBB può essere inoltre utilizzato con USB 2.0, USB 3.0, USB 3.1 (gen 1 e gen 2), Type A/C e Thunderbolt 3.

Le dimensioni del dispositivo sono piuttosto ridotte (70 x 24 x 9 mm di spessore) con un peso di soli 20 grammi.

I tagli di memoria disponibili sono da 64GB, 128GB e 256 GB.

SuperSpeedBlazer

Se siete interessati a SBB potete pre ordinare il dispositivo direttamente dalla pagina ufficiale di Indiegogo ad un prezzo di lancio di soli $179 (+ spese di spedizione) per la versione da 128GB. Per la versione da 64GB bisogna spendere 149$ mentre per la versione da 256GB, $299 (versioni con connettore tipo A).

Per le versioni con connettori Type C, questi sono i prezzi di lancio:

  • 64GB — $ 170
  • 128GB — $ 240
  • 256GB — $ 399
Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.