IFA2018 – Arlo presenta le Security Light per la nostra Casa

Arlo Security Light

IFA2018 ci regala tante novità e una di queste arriva da Arlo che presenta un nuovo componente attuo a potenziare ulteriormente l’ecosistema di dispositivi dedicati alla sicurezza domestica.

Arlo Security Light

Si tratta delle nuove Security Light dispositivo senza fili che si collega tramite la connessione wireless, adatto per l’esterno vista la certificazione IP65 e che può illuminare, registrare ed inviare notifiche in caso di intrusione nella nostra abitazione.

L’illuminazione della vostra abitazione non avrà precedenti grazie ai potenti LED che le Security Light integrano, da ben 400 lumen.

Security Light, come detto in precedenza, non necessitano di collegamento alla rete elettrica ma funzionano tramite batterie interne, ricaricabili.

Arlo Security light

Il nostro nuovo sistema è molto sofisticato, seppur semplice da usare, ovviamente lavora in sinergia con gli altri prodotti smart dell’ecosistema Arlo e garantisce sicurezza in coordinazione con le videocamere Arlo.

Grazie ad una configurazione senza fili, i possessori di Arlo Light non avranno limitazioni dovute a cavi o prese elettriche. L’integrazione con l’app Arlo rende istantanea la notifica degli alert, offrendo anche il controllo delle funzioni smart automatiche e attivabili da remoto, ovunque e in qualsiasi momento.

Prendiamo molto seriamente il tema della sicurezza, e l’esterno delle abitazioni non fa eccezione.

Il tutto viene poi gestito dall’app tramite smartphone o tablet, dalla quale è possibile controllare a distanza le videocamere, programmare accensione o spegnimento di esse e regolare la sensibilità del sensore di movimento.

Arlo Security Light app

E’ anche possibile programmare l’accensione della luce quando i sensori rilevano il movimento o ricevere semplicemente l’avviso senza accensione tramite il nuovo sistema chiamato PIR Motion Detection.

Le Arlo Security Light sono poi integrabili con i principali sistemi di sorveglianza Arlo e sono compatibili con il software di automazione IFTTT e Amazon Alexa.

Arlo Security Light kit

Security Light sono già disponibili per l’acquisto su Amazon tramite questa pagina mentre per maggiori informazioni potete consultare il sito ufficiale

I prezzi partono da € 159,99 per il kit 1 luce e salgono fino ad € 259,99 per il kit da 2 luci.

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

PLUX è la migliore alternativa ad Apple AirPower

PLUX

PLUX anticipa di qualche settimana il lancio ufficiale di Apple AirPower , la base di ricarica wireless che la casa di Cupertino avevo presentato al mondo ormai quasi un anno fa.

Vinpok è l’azienda che ha prodotto e lanciato sul mercato PLUX, da un progetto iniziato nel febbraio 2018 su Kickstarter con un incredibile successo.

Si tratta di una base di ricarica wireless che, con alcuni accessori ci aiuta a ricaricare i nostri dispositivi (principalmente Apple) contemporaneamente e senza cavi.

PLUX

All’interno della scatola troviamo:

  • Base di Ricarica Plux con supporto verticale
  • Cavo USB Type C per la ricarica
  • Custodia + Placchetta Wireless Airpods
  • Kit adesivi base di ricarica
  • Manuali istruzioni

PLUX

Da sottolineare che all’interno della confezione di PLUX non è presente il caricabatterie e quindi dovrete acquistarlo separatamente.

E’ necessario inoltre che l’alimentatore abbia specifiche minime di 5V/3A oppure 9V/2A perché in alternativa (con alimentatore meno potente) i dispositivi non verranno ricaricati contemporaneamente.

Il montaggio di PLUX è piuttosto semplice: bisognerà per prima cosa rimuovere il coperchio della base per inserire al suo interno il cavo di ricarica per l’Apple Watch.

PLUX

Una volta fatto questo dovremo inserire lo scatolotto di ricarica delle AirPods all’interno del guscio di silicone collegando la basetta al suo interno in modo tale da trasformarle in AirPods Wireless.

Infine è sufficiente montare la base di supporto verticale (nel caso lo volessimo utilizzare come stand) alla base di ricarica ed PLUX sarà finalmente pronto!

PLUX dispone anche di due piccoli LED che ci consentono di verificare se e quando il dispositivo connesso è stato ricaricato o si sta ricaricando.

PLUX

PLUX è disponibile tramite la pagina ufficiale di Indiegogo e potete acquistarlo in offerta con il 44% di sconto ad un prezzo di $49. I tempi di spedizione dovrebbero aggirarsi intorno al mese circa.

Qui di seguito trovate la VIDEO RECENSIONE del prodotto, fateci sapere in basso nei commenti cosa ne pensate e se anche voi lo acquisterete in alternativa ad AirPower!

 

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

Ned, un Assistente personale per Spendere Meno

Ned

L’idea di Ned è italiana e a svilupparlo è stata Midori, una PMI innovativa e proveniente dal politecnico di Torino.

Ned è un dispositivo smart che si occuperà di tenere sottocontrollo il consumo energetico dei nostri elettrodomestici di casa.

Ned

Il progetto è stato lanciato su una piattaforma di Equity crowfounding, chiamata Manacrowd , molto simile a Kickstarter o Indiegogo, tanto per citarne alcune.

L’obiettivo iniziale era di raccogliere almeno 150.000 euro per iniziare la produzione di massa ed è stato raggiunto nei primi 10 giorni; questo permetterà anche di continuare l’investimento in Ricerca e Sviluppo, centrale in un prodotto che ruota attorno ad algoritmi proprietari particolarmente sofisticati.

Il suo design è molto famigliare ed assomiglia ad un piccolo “Smile”. Il suo funzionamento è piuttosto elementare e una volta collegato al contatore è in grado di connettersi contemporaneamente a tutti i dispositivi di casa, controllandone il consumo.

Ned

Inoltre è possibile accedere ad un ampia gamma di servizi, grazie all’app ideata per smartphone e tablet.

Grazie a una frequenza di campionamento molto alta, NED raccoglie numerosi dati, che incrociati con le diverse modalità di assorbimento energetico dei vari elettrodomestici, gli permettono di imparare a riconoscere i differenti dispositivi

spiega Christian Camarda – CEO di Midori.

Il software che abbiamo sviluppato ricerca i cambi di assorbimento di corrente e identifica le diverse impronte elettriche, effettuando anche delle correlazioni temporali, sulla durata di utilizzo e sulle fasce orarie di utilizzo

Ned app

Tramite questa scrupolosa analisi dei dispositivi è possibile, tramite l’app e tramite una timeline che ci mostra, quali dispositivi hanno un maggior consumo e attuare delle modifiche ad essi.

In linea di massima, dopo due utilizzi di un dispositivo, magari coadiuvato da qualche domanda, NED è in grado di riconoscerlo senza incertezze

conferma ancora Christian Camarda.

NED può fornire pratici consigli per arrivare a risparmiare sulla bolletta fino al 20 per cento all’anno.

E l’installazione di Ned è veramente semplicissima, come ci spiega questa grafica – in soli 3 passaggi

Ned

Non meno importanti le informazioni di dettaglio sulla profilazione energetica degli utenti, in grado di formare grandi dataset di altissima qualità e di grande interesse per player diversi, dai fornitori di energia elettrica alle assicurazioni, alle aziende che si occupano di domotica.

CARATTERISTICHE TECNICHE

Ned

  • Dimensioni: 100 x 100 x 50 mm
  • Alimentazione: caricabatterie micro USB 5VDC 0.7A
  • Connettività wifi: IEEE 802.11 b/g/n WPA2/WPA Personal and WEP
  • Pinza amperometrica: Input 0+20 A, output 0+1 V
  • Batteria: Li-Ion 18650, tensione 3.7 VDC, capacità 4400 mA
  • Temperatura: +10 – +35° C
  • Umidità: +20 – 80% Ur senza condensazione
  • Pressione atmosferica: 1013.25 hPa – 930 hPa

 

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

Magic Leap One arrivano nei Negozi (per ora solo USA)

Ormai siamo approdati nell’era dei VR e dei video 360° e cosa si può trovare di meglio sul mercato se non dei visori dedicati come i Magic Leap One.

Magic Leap One

Magic Leap è il nome di una giovanissima startup statunitense, è partita da tali limiti per progettare Leap One.

Tutto ciò è un ecosistema che comprende un paio di occhialini, un computer indossabile e un controller.

I Magic Leap One sfruttano la realtà aumentata invece della realtà virtuale che consente proprio di interagire con oggetti immersi nella realtà vista da questi occhialini.

Magic Leap One

Per sfruttare queste caratteristiche però, c’è bisogno di un sistema operativo e di un hardware altrettanto prestante.

Ecco quindi che, a bordo, troviamo Leap OS (sistema operativo proprietario) che comprende al suo interno un store da dove è possibile scaricare le app sfruttabili anche con i Magic Leap One.

Magic Leap One

A spingere il tutto abbiamo anche un hardware di tutto rispetto:

Processore Nvidia Tegra X2, 8 GB di RAM e 128 GB di memoria dedicata supportati da una batteria in grado di fornire un autonomia di oltre 3 di utilizzo continuo.

La (prima) cattiva notizia è che, per ora i Magic Leap One sono disponibili solo in un numero limitato di magazzini negli Stati Uniti ma l’obiettivo è entrare nel mercato europeo entro il 2019.

La (seconda) cattiva notizia è il prezzo: 2.295 dollari , non sono proprio spiccioli ma il costo – come ribadito da Rony Abovitz (CEO di Magic Leap) – è inferiore agli HoloLens.

E voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti qui in basso!

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

Le tue Carte di Credito diventano Smart grazie a OraSaifu

OraSaifu

Si tratta di un portafoglio virtuale, dove potrete conservare in modo sicuro le vostre Carte di Credito. OraSaifu è un progetto lanciato su Indiegogo ad inizio Luglio e sta già riscontrando un incredibile successo avendo superato del 250% la soglia prefissata per la produzione di massa.

OraSaifu

Si tratta di un semplice dispositivo dalle dimensioni di una carta di credito, precisamente 93.7 x 64.9 x 4.1 mm di spessore con un peso di soli 65 grammi, capace di memorizzare al suo interno infinite carte di credito.

OraSaifu integra al suo interno uno specifico chip SE che consentirà di crittografare i dati nella massima sicurezza all’interno della CPU e grazie al software interno TEE verrà esclusa la possibilità di attacco malware o hacker grazie alle API interne.

OraSaifu

Il dispositivo dispone di un display touch LCD da 4 pollici ad alta risoluzione (1200×720 pixel) che ricopre l’83,8% del dispositivo consentendo una visuale pari al reale delle vostre carte di credito.

OraSaifu

Il procedimento per registrare le vostre carte è davvero molto semplice, basterà utilizzare la fotocamera posteriore del dispositivo per inquadrare la vostra carta di credito oppure, se dotata di chip NFC, sarà sufficiente appoggiarla sullo schermo di OraSaifu per l’acquisizione di essa. Il dispositivo supporta carte Visa, MasterCard, JCB e American Express.

OraSaifu include inoltre, l’autenticazione a due fattori grazie all’app dedicata per il nostro smartphone (iOS o Android) che vi consentirà di utilizzare dei QR Code “monouso” per autenticare la vostra carta.

All’interno di OraSaifu potremo memorizzare anche carte di debito, carte d’imbarco, carte regalo, badge di lavoro  o persino l’abbonamento della palestra! E quando dovremo pagare, entrare o utilizzare un buon regalo, basterà passare OraSaifu sul lettore NFC per completare l’operazione.

OraSaifu

La sua batteria al litio da 500mAh consente un autonomia di circa 7 giorni e grazie alla porta USB type-C può usufruire della ricarica rapida in una sola ora.

OraSaifu è disponibile in pre-ordine al prezzo di 169$ + spese di spedizioni (attualmente risparmiate il 52% dal prezzo di listino) e la stima delle spedizioni è fissata per Ottobre 2018 in tutti i paesi del mondo ad esclusione di Arabia Saudita, Perù, Ecuador, Macedonia, Kossovo, Cuba, Iran, Iraq, Lebanon, Libya, Somalia, Sudan, Corea del Nord, Syria e Yemen.

Qui di seguito il video promozionale di questo interessante dispositivo, potete trovare inoltre ulteriori informazioni consultando la pagina dedicata sul sito di Indiegogo.

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

 

AirPlus aggiunge la Ricarica Wireless alle vostre AirPods

AirPlus

Con questa innovativa custodia di silicone, le vostre AirPods potranno beneficiare della tanto attesa Ricarica Wireless. AirPlus è un progetto lanciato su Indiegogo dalla HiQ il 6 Giugno ed ha già riscontrato un successo incredibile.

AirPlus

I 5000 dollari stanziati come budget iniziale per la produzione di massa, in pochi giorni sono stati ampiamente superati e, ad oggi, il progetto ha superato l’ 820% della cifra iniziale per la campagna.

Si tratta di una semplice custodia realizzata in silicone che, oltre a proteggere il vostro box di ricarica delle AirPods, trasforma il dispositivo in un box di ricarica wireless; non c’è bisogno di alcun accessorio aggiuntivo, basta inserire il contenitore delle AirPods all’interno della custodia ed il gioco è fatto.

AirPlus

Lo strato di silicone è spesso solamente 1,2 mm e le dimensioni sono di 48 x 57 x 25,5 mm di spessore (poco di più delle AirPods stesse). All’interno di questa custodia è presente un sottilissimo circuito stampato che va ad appoggiarsi sul dispositivo permettendogli di diventare Wireless; a notificare lo stato di ricarica, è poi presente un piccolo LED.

AirPlus specs

AirPlus sarà disponibile in 5 diverse colorazioni con un prezzo di lancio fissato a soli 19$ + spese di spedizione con disponibilità a partire dal 27 di Luglio. Se volete trovare maggiori informazioni su AirPlus potete consultare la pagina ufficiale di Indiegogo.

AirPlus

Fateci sapere nei commenti, cosa ne pensate di questo prodotto e se lo acquisterete in Pre-vendita. Intanto qui di seguito trovate il video che mostra AirPlus e il suo funzionamento.

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

Auricolari Xperia Ear Duo disponibili anche in Italia

Sony Xperia Ear Duo

Gli auricolari smart Xperia Ear Duo, presentati in occasione di Mobile World Congress, sono ora disponibili all’acquisto online su Xperia Store di Sony Mobile Communications (“Sony Mobile”) in alcuni mercati selezionati, tra cui l’Italia.

Inizialmente disponibili in Regno Unito, Irlanda, Francia, Svezia, Norvegia, Finlandia, Danimarca, Spagna, Germania, Svizzera, Austria, Olanda, Italia, Polonia, Repubblica Ceca, Portogallo, Grecia, Ungheria, Bulgaria e Belgio.

Xperia Ear Duo

Xperia Ear Duo integrano la tecnologia Dual Listening, che permette di rimanere connessi al mondo circostante anche quando si indossano gli auricolari. È possibile, infatti, rispondere alle chiamate, ascoltare la musica e ricevere notifiche, continuando a percepire i suoni e le conversazioni dell’ambiente circostante.

Sony Xperia Ear Duo

Inoltre, da oggi inizia il rollout della feature per chat vocali multiple Anytime Talk. L’applicazione consente di connettere fino a cinque utenti di Xperia Ear Duo contemporaneamente, semplicemente premendo un bottone. Con un cenno del capo, inoltre, è possibile registrare contenuti vocali e inviarne di pre registrati durante una conversazione. Rimanere in contatto con i propri interlocutori durante una pedalata di gruppo o una corsa in compagnia non è mai stato così semplice.

Sony Xperia Ear Duo

Che si desideri ascoltare la musica nel tragitto casa-lavoro, effettuare chiamate o rimanere aggiornati sulle ultime notizie grazie alla funzione Daily Assist, con il loro design “open-ear” gli auricolari wireless Xperia Ear Duo sono confortevoli da portare per tutto il giorno: si indossano, infatti, dietro all’orecchio per non causare fastidio in caso di utilizzo di occhiali o di altri accessori ed è possibile scegliere il supporto a semicerchio più adatto a sè, scegliendo tra tre differenti misure.

Sony Xperia Ear Duo

Xperia Ear Duo sono disponibili su Xperia Store nelle colorazioni Nero e Oro al prezzo al pubblico consigliato di 279,00 euro.

Nei prossimi mesi la disponibilità di Xperia Ear Duo si estenderà anche ad altri Paesi a livello globale.

 

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

Evento Mobvoi : TicWatch PRO e molte altre Novità!

Nelle scorse ore a Pechino si è tenuto l’evento di Mobvoi che ha presentato tutta una serie di nuovi prodotti tra i quali spicca il nuovo TicWatch PRO, andiamo a vedere quali altri prodotti sono stati presentati…

Senza dubbio il protagonista assoluto dell’evento, è stato il nuovo TicWatch PRO – fratello maggiore dei TicWatch S e TicWatch E che va però a ricoprire il ruolo di top di gamma sulla categoria smartwatch.

Mobvoi TicWatch PRO

E’ dotato di un processore Qualcomm Snapdragon Wear 2100 capace di spingere al massimo il sistemo operativo Wear OS di Google con Assistant integrato; non mancano ovviamente i supporto a eSIM, Bluetooth, Wi-Fi, GPS, NFC e l’immancabile certificazione IP68. 

La vera chicca e la vera grande novità presentata da Mobvoi, arriva però dal display anzi dal Doppio Display; è già, in pratica sarà possibile sfruttare lo smartwatch in due modalità: una classica – con tutte le funzionalità che siamo abituati ad avere su un dispositivo da polso quali notifiche, monitoraggio dell’attività giornaliera, ecc… – ed una votata al risparmio energetico.

Mobvoi TicWatch PRO

Per il primo (display primario) abbiamo un display OLED da 1.4 pollici mentre per il secondo troviamo un LCD FSTN monocromatico che l’utente si troverà ad utilizzare esclusivamente per visionare l’ora, la data, la carica residua ed utilizzare l’NFC ed alcune altre feature basilari. In questa modalità, quindi, l’utente non sarà in grado di ricevere notifiche ne di interagire con le app installate sul dispositivo bensì TicWatch PRO continuerà a monitorare frequenza cardiaca.

TicWatch PRO

Ticwatch Pro verrà lanciato ufficialmente il 15 giugno, al prezzo di 1499 yuan (200 euro circa) in due varianti, una senza e una con connettività 4G, che vedrà la luce nella seconda metà del 2018 ad un prezzo che dovrebbe rimanere sotto i 300 euro.

L’azienda ha inoltre presentato anche un nuovo Smart Speaker dedicato ai più piccoli, con caratteristiche molto semplici ed un design “adorabile”. Certificazione IP67 contro la polvere e l’acqua, batteria da 2500 mAh e 1 GB di spazio di archiviazione per archiviare i brani musicali. Si chiama TicKasa Fox e secondo quando dichiarato da Mobvoi, sarà in grado di raggiungere le 21 ore di riproduzione continua48 ore di autonomia in standby.

TicKasa Fox

Lo smart speaker per bambini sarà disponibile dal 1 giugno, con un prezzo che si aggirerà intorno ai 66 euro.

Sarà presente anche una versione “lite” ovvero il TicKasa Nano, che varierà oltre nelle dimensioni anche nelle caratteristiche tecniche: batteria sempre da 2500 mAh ma con processore MediaTek MT2601, dual-core fino a 1.2 GHz, 512 GB RAM e 4GB di storage interno. Il prezzo dovrebbe essere simile al precedente così come la data di lancio.

TicKasa Nano

Infine TicPod Solo gli auricolari True Wireless di Mobvoi. In realtà questo non è proprio un nuovo accessorio bensì un evoluzione delle TicPod Free; in questo caso, infatti, gli utenti cinesi potranno acquistare un singolo auricolare al posto della coppia.

TicPod free Mobvoi

Il prezzo si dovrebbe aggirare intorno ai 39 euro ma non si conosce attualmente la data del rilascio al pubblico…

TicPods colors

 

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

Microsoft Surface Hub 2 nell’Ufficio dei tuoi Sogni

Microsoft Surface Hub 2

Il colosso di Redmond Microsoft ha svelato al mondo il nuovo Surface Hub 2 , il successore del primo Microsoft Surface Hub che fu presentato ben 3 anni fa ed oggi utilizzato da oltre 5.000 clienti in 25 mercati.

Questo dispositivo, o meglio, questi dispositivi sono stati pensati e concepiti per la collaborazione aziendale. Grazie agli enormi display posizionati in verticale e affiancati uno all’altro, consentono di condividere ed esporre il lavoro ben organizzato in spazio definiti.

Microsoft Surface Hub 2

Le cornici dei display saltano subito all’occhio: se nella prima versione erano tutto sommato pronunciate, in Surface Hub 2 sembrano quasi scomparire fra la vastità della superficie coperta dal Display Multi Touch, ora in diagonale da 50,5″ in rapporto 3:2 e risoluzione 4K. Questa netta riduzione delle cornici rispetto alla precedente versione, non è un beneficio solo sotto il piano estetico ma anche funzionale; infatti affiancati in modalità Portrait (verticale) posso creare un display di dimensioni veramente infinite (si possono affiancare fino a 4 display).

Microsoft Surface Hub 2

Inoltre questa posizione facilita anche lo spostamento del display stesso grazie anche alla struttura rotante realizzata in collaborazione con Steelcaseche permette di utilizzarlo come una vera e propria lavagna interattiva.

Surface Hub 2

Ogni display poi, è dotato di una videocamera capace di riprendere video in risoluzione 4K e in grado di ruotare insieme al pannello permettendo così videochiamate con una definizione veramente incredibile; ovviamente sono presenti anche microfono e autoparlanti integrati.

Surface Hub 2

I display inoltre supportano perfettamente la Microsoft Stylus (la stessa utilizzata su Surface, Surface Book, ecc…) e permettono di utilizzare il grande display come se fosse una vera e propria lavagna e sarà possibile interagire con l’intero pacchetto Office per condividere documenti, fogli di calcolo e presentazioni.

Surface Hub 2 Stylus

All’interno ovviamente tutta la potenza di Windows 10 accompagnato da Microsoft TeamsMicrosoft Whiteboard, e Office 365 con il supporto alla VR e a software di elaborazione immagini a 360°.

Microsoft Surface Hub sarà disponibile nella prima metà del 2019 ma già verso fine 2018 sarà testato da diversi fortunati clienti che potranno provare in anteprima alcune nuove funzioni; non si hanno ancora dettagli relativi al prezzo ma sicuramente non sarà alla portata di tutti.

Una cosa è certa: l’ufficio con un dispositivo del genere, cambierà decisamente aspetto !

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

 

TicPods Free, un altra ottima alternativa alle AirPods

TicPods Free

Da Indiegogo un altra proposta o meglio, un altra valida alternativa alle AirPods di Apple… Le TicPods Free si candidano ad essere tra le più interessanti alterative agli auricolari melati, ecco perché.

TicPods Free

Da sottolineare prima di tutto che TicPods fanno parte di un progetto iniziato già nel 2016 al quale fa parte anche l’ottimo Smartwatch TicWatch, provato in questo articolo, qualche settimana fa.. Sull’onda del successo dello smartwatch, questi nuovi auricolari promettono davvero bene sotto tutti gli aspetti.

Partiamo dal design: ricordano vagamente le AirPods di Apple anche se la sua forma è più “ciccia” e sono di tipo In Ear. Presentano diverse caratteristiche simili agli auricolari di Cupertino, per esempio alcune gestures come il doppio tap che consente di rispondere e terminare una chiamata oppure per cambiare brano musicale durante l’ascolto.

TicPods Free

Ci sono però caratteristiche innovative rispetto alle AirPods: per esempio con una pressione prolungata possiamo attivare l’assistente vocale tramite in nostro smartphone e possiamo anche regolare il volume dei brani in riproduzione semplicemente con uno swipe verso il basso o verso l’alto per abbassare o alzare il suono del brano che stiamo ascoltando.

Inoltre, le TicPods Free sono certificate IPX5 e quindi resistenti all’acqua, caratteristica che manca davvero sulle AirPods! Mantengono poi anche la caratteristica dell’AutoPause che consente di mettere in pausa il brano musicale semplicemente togliendoci un auricolare da un orecchio.

TicPods Free

TicPods Free sono anche dotate di Noise Cancelling e Noise Isolation ovvero della soppressione del rumore che ci circonda, per migliorare ulteriormente la qualità dell’audio e delle chiamate.

TicPods Free

Per quanto riguarda l’autonomia, la casa dichiara ben 18 ore di ascolto con una sola ricarica e la custodia dispone di ricarica rapida infatti in soli 15 minuti di ricarica si ottengono circa 85 minuti di autonomia.

TicPods Free battery

TicPods Free si connettono al nostro dispositivo iOS o Android tramite connessione Bluetooth 4.2 e supporteranno l’interazione con i relativi assistenti vocali e con Alexa di Google. Saranno disponibili in 3 colorazioni (Rosso, Bianco e Blu) ad un prezzo davvero interessante di soli 79 dollari con pre ordine tramite il sito di Indiegogo tramite questo indirizzo. Le spedizioni dovrebbero iniziare verso Luglio 2018.

TicPods Free colori

 

 

 

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.