Le tue Carte di Credito diventano Smart grazie a OraSaifu

OraSaifu

Si tratta di un portafoglio virtuale, dove potrete conservare in modo sicuro le vostre Carte di Credito. OraSaifu è un progetto lanciato su Indiegogo ad inizio Luglio e sta già riscontrando un incredibile successo avendo superato del 250% la soglia prefissata per la produzione di massa.

OraSaifu

Si tratta di un semplice dispositivo dalle dimensioni di una carta di credito, precisamente 93.7 x 64.9 x 4.1 mm di spessore con un peso di soli 65 grammi, capace di memorizzare al suo interno infinite carte di credito.

OraSaifu integra al suo interno uno specifico chip SE che consentirà di crittografare i dati nella massima sicurezza all’interno della CPU e grazie al software interno TEE verrà esclusa la possibilità di attacco malware o hacker grazie alle API interne.

OraSaifu

Il dispositivo dispone di un display touch LCD da 4 pollici ad alta risoluzione (1200×720 pixel) che ricopre l’83,8% del dispositivo consentendo una visuale pari al reale delle vostre carte di credito.

OraSaifu

Il procedimento per registrare le vostre carte è davvero molto semplice, basterà utilizzare la fotocamera posteriore del dispositivo per inquadrare la vostra carta di credito oppure, se dotata di chip NFC, sarà sufficiente appoggiarla sullo schermo di OraSaifu per l’acquisizione di essa. Il dispositivo supporta carte Visa, MasterCard, JCB e American Express.

OraSaifu include inoltre, l’autenticazione a due fattori grazie all’app dedicata per il nostro smartphone (iOS o Android) che vi consentirà di utilizzare dei QR Code “monouso” per autenticare la vostra carta.

All’interno di OraSaifu potremo memorizzare anche carte di debito, carte d’imbarco, carte regalo, badge di lavoro  o persino l’abbonamento della palestra! E quando dovremo pagare, entrare o utilizzare un buon regalo, basterà passare OraSaifu sul lettore NFC per completare l’operazione.

OraSaifu

La sua batteria al litio da 500mAh consente un autonomia di circa 7 giorni e grazie alla porta USB type-C può usufruire della ricarica rapida in una sola ora.

OraSaifu è disponibile in pre-ordine al prezzo di 169$ + spese di spedizioni (attualmente risparmiate il 52% dal prezzo di listino) e la stima delle spedizioni è fissata per Ottobre 2018 in tutti i paesi del mondo ad esclusione di Arabia Saudita, Perù, Ecuador, Macedonia, Kossovo, Cuba, Iran, Iraq, Lebanon, Libya, Somalia, Sudan, Corea del Nord, Syria e Yemen.

Qui di seguito il video promozionale di questo interessante dispositivo, potete trovare inoltre ulteriori informazioni consultando la pagina dedicata sul sito di Indiegogo.

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

 

AirPlus aggiunge la Ricarica Wireless alle vostre AirPods

AirPlus

Con questa innovativa custodia di silicone, le vostre AirPods potranno beneficiare della tanto attesa Ricarica Wireless. AirPlus è un progetto lanciato su Indiegogo dalla HiQ il 6 Giugno ed ha già riscontrato un successo incredibile.

AirPlus

I 5000 dollari stanziati come budget iniziale per la produzione di massa, in pochi giorni sono stati ampiamente superati e, ad oggi, il progetto ha superato l’ 820% della cifra iniziale per la campagna.

Si tratta di una semplice custodia realizzata in silicone che, oltre a proteggere il vostro box di ricarica delle AirPods, trasforma il dispositivo in un box di ricarica wireless; non c’è bisogno di alcun accessorio aggiuntivo, basta inserire il contenitore delle AirPods all’interno della custodia ed il gioco è fatto.

AirPlus

Lo strato di silicone è spesso solamente 1,2 mm e le dimensioni sono di 48 x 57 x 25,5 mm di spessore (poco di più delle AirPods stesse). All’interno di questa custodia è presente un sottilissimo circuito stampato che va ad appoggiarsi sul dispositivo permettendogli di diventare Wireless; a notificare lo stato di ricarica, è poi presente un piccolo LED.

AirPlus specs

AirPlus sarà disponibile in 5 diverse colorazioni con un prezzo di lancio fissato a soli 19$ + spese di spedizione con disponibilità a partire dal 27 di Luglio. Se volete trovare maggiori informazioni su AirPlus potete consultare la pagina ufficiale di Indiegogo.

AirPlus

Fateci sapere nei commenti, cosa ne pensate di questo prodotto e se lo acquisterete in Pre-vendita. Intanto qui di seguito trovate il video che mostra AirPlus e il suo funzionamento.

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

Auricolari Xperia Ear Duo disponibili anche in Italia

Sony Xperia Ear Duo

Gli auricolari smart Xperia Ear Duo, presentati in occasione di Mobile World Congress, sono ora disponibili all’acquisto online su Xperia Store di Sony Mobile Communications (“Sony Mobile”) in alcuni mercati selezionati, tra cui l’Italia.

Inizialmente disponibili in Regno Unito, Irlanda, Francia, Svezia, Norvegia, Finlandia, Danimarca, Spagna, Germania, Svizzera, Austria, Olanda, Italia, Polonia, Repubblica Ceca, Portogallo, Grecia, Ungheria, Bulgaria e Belgio.

Xperia Ear Duo

Xperia Ear Duo integrano la tecnologia Dual Listening, che permette di rimanere connessi al mondo circostante anche quando si indossano gli auricolari. È possibile, infatti, rispondere alle chiamate, ascoltare la musica e ricevere notifiche, continuando a percepire i suoni e le conversazioni dell’ambiente circostante.

Sony Xperia Ear Duo

Inoltre, da oggi inizia il rollout della feature per chat vocali multiple Anytime Talk. L’applicazione consente di connettere fino a cinque utenti di Xperia Ear Duo contemporaneamente, semplicemente premendo un bottone. Con un cenno del capo, inoltre, è possibile registrare contenuti vocali e inviarne di pre registrati durante una conversazione. Rimanere in contatto con i propri interlocutori durante una pedalata di gruppo o una corsa in compagnia non è mai stato così semplice.

Sony Xperia Ear Duo

Che si desideri ascoltare la musica nel tragitto casa-lavoro, effettuare chiamate o rimanere aggiornati sulle ultime notizie grazie alla funzione Daily Assist, con il loro design “open-ear” gli auricolari wireless Xperia Ear Duo sono confortevoli da portare per tutto il giorno: si indossano, infatti, dietro all’orecchio per non causare fastidio in caso di utilizzo di occhiali o di altri accessori ed è possibile scegliere il supporto a semicerchio più adatto a sè, scegliendo tra tre differenti misure.

Sony Xperia Ear Duo

Xperia Ear Duo sono disponibili su Xperia Store nelle colorazioni Nero e Oro al prezzo al pubblico consigliato di 279,00 euro.

Nei prossimi mesi la disponibilità di Xperia Ear Duo si estenderà anche ad altri Paesi a livello globale.

 

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

Evento Mobvoi : TicWatch PRO e molte altre Novità!

Nelle scorse ore a Pechino si è tenuto l’evento di Mobvoi che ha presentato tutta una serie di nuovi prodotti tra i quali spicca il nuovo TicWatch PRO, andiamo a vedere quali altri prodotti sono stati presentati…

Senza dubbio il protagonista assoluto dell’evento, è stato il nuovo TicWatch PRO – fratello maggiore dei TicWatch S e TicWatch E che va però a ricoprire il ruolo di top di gamma sulla categoria smartwatch.

Mobvoi TicWatch PRO

E’ dotato di un processore Qualcomm Snapdragon Wear 2100 capace di spingere al massimo il sistemo operativo Wear OS di Google con Assistant integrato; non mancano ovviamente i supporto a eSIM, Bluetooth, Wi-Fi, GPS, NFC e l’immancabile certificazione IP68. 

La vera chicca e la vera grande novità presentata da Mobvoi, arriva però dal display anzi dal Doppio Display; è già, in pratica sarà possibile sfruttare lo smartwatch in due modalità: una classica – con tutte le funzionalità che siamo abituati ad avere su un dispositivo da polso quali notifiche, monitoraggio dell’attività giornaliera, ecc… – ed una votata al risparmio energetico.

Mobvoi TicWatch PRO

Per il primo (display primario) abbiamo un display OLED da 1.4 pollici mentre per il secondo troviamo un LCD FSTN monocromatico che l’utente si troverà ad utilizzare esclusivamente per visionare l’ora, la data, la carica residua ed utilizzare l’NFC ed alcune altre feature basilari. In questa modalità, quindi, l’utente non sarà in grado di ricevere notifiche ne di interagire con le app installate sul dispositivo bensì TicWatch PRO continuerà a monitorare frequenza cardiaca.

TicWatch PRO

Ticwatch Pro verrà lanciato ufficialmente il 15 giugno, al prezzo di 1499 yuan (200 euro circa) in due varianti, una senza e una con connettività 4G, che vedrà la luce nella seconda metà del 2018 ad un prezzo che dovrebbe rimanere sotto i 300 euro.

L’azienda ha inoltre presentato anche un nuovo Smart Speaker dedicato ai più piccoli, con caratteristiche molto semplici ed un design “adorabile”. Certificazione IP67 contro la polvere e l’acqua, batteria da 2500 mAh e 1 GB di spazio di archiviazione per archiviare i brani musicali. Si chiama TicKasa Fox e secondo quando dichiarato da Mobvoi, sarà in grado di raggiungere le 21 ore di riproduzione continua48 ore di autonomia in standby.

TicKasa Fox

Lo smart speaker per bambini sarà disponibile dal 1 giugno, con un prezzo che si aggirerà intorno ai 66 euro.

Sarà presente anche una versione “lite” ovvero il TicKasa Nano, che varierà oltre nelle dimensioni anche nelle caratteristiche tecniche: batteria sempre da 2500 mAh ma con processore MediaTek MT2601, dual-core fino a 1.2 GHz, 512 GB RAM e 4GB di storage interno. Il prezzo dovrebbe essere simile al precedente così come la data di lancio.

TicKasa Nano

Infine TicPod Solo gli auricolari True Wireless di Mobvoi. In realtà questo non è proprio un nuovo accessorio bensì un evoluzione delle TicPod Free; in questo caso, infatti, gli utenti cinesi potranno acquistare un singolo auricolare al posto della coppia.

TicPod free Mobvoi

Il prezzo si dovrebbe aggirare intorno ai 39 euro ma non si conosce attualmente la data del rilascio al pubblico…

TicPods colors

 

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

Microsoft Surface Hub 2 nell’Ufficio dei tuoi Sogni

Microsoft Surface Hub 2

Il colosso di Redmond Microsoft ha svelato al mondo il nuovo Surface Hub 2 , il successore del primo Microsoft Surface Hub che fu presentato ben 3 anni fa ed oggi utilizzato da oltre 5.000 clienti in 25 mercati.

Questo dispositivo, o meglio, questi dispositivi sono stati pensati e concepiti per la collaborazione aziendale. Grazie agli enormi display posizionati in verticale e affiancati uno all’altro, consentono di condividere ed esporre il lavoro ben organizzato in spazio definiti.

Microsoft Surface Hub 2

Le cornici dei display saltano subito all’occhio: se nella prima versione erano tutto sommato pronunciate, in Surface Hub 2 sembrano quasi scomparire fra la vastità della superficie coperta dal Display Multi Touch, ora in diagonale da 50,5″ in rapporto 3:2 e risoluzione 4K. Questa netta riduzione delle cornici rispetto alla precedente versione, non è un beneficio solo sotto il piano estetico ma anche funzionale; infatti affiancati in modalità Portrait (verticale) posso creare un display di dimensioni veramente infinite (si possono affiancare fino a 4 display).

Microsoft Surface Hub 2

Inoltre questa posizione facilita anche lo spostamento del display stesso grazie anche alla struttura rotante realizzata in collaborazione con Steelcaseche permette di utilizzarlo come una vera e propria lavagna interattiva.

Surface Hub 2

Ogni display poi, è dotato di una videocamera capace di riprendere video in risoluzione 4K e in grado di ruotare insieme al pannello permettendo così videochiamate con una definizione veramente incredibile; ovviamente sono presenti anche microfono e autoparlanti integrati.

Surface Hub 2

I display inoltre supportano perfettamente la Microsoft Stylus (la stessa utilizzata su Surface, Surface Book, ecc…) e permettono di utilizzare il grande display come se fosse una vera e propria lavagna e sarà possibile interagire con l’intero pacchetto Office per condividere documenti, fogli di calcolo e presentazioni.

Surface Hub 2 Stylus

All’interno ovviamente tutta la potenza di Windows 10 accompagnato da Microsoft TeamsMicrosoft Whiteboard, e Office 365 con il supporto alla VR e a software di elaborazione immagini a 360°.

Microsoft Surface Hub sarà disponibile nella prima metà del 2019 ma già verso fine 2018 sarà testato da diversi fortunati clienti che potranno provare in anteprima alcune nuove funzioni; non si hanno ancora dettagli relativi al prezzo ma sicuramente non sarà alla portata di tutti.

Una cosa è certa: l’ufficio con un dispositivo del genere, cambierà decisamente aspetto !

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

 

TicPods Free, un altra ottima alternativa alle AirPods

TicPods Free

Da Indiegogo un altra proposta o meglio, un altra valida alternativa alle AirPods di Apple… Le TicPods Free si candidano ad essere tra le più interessanti alterative agli auricolari melati, ecco perché.

TicPods Free

Da sottolineare prima di tutto che TicPods fanno parte di un progetto iniziato già nel 2016 al quale fa parte anche l’ottimo Smartwatch TicWatch, provato in questo articolo, qualche settimana fa.. Sull’onda del successo dello smartwatch, questi nuovi auricolari promettono davvero bene sotto tutti gli aspetti.

Partiamo dal design: ricordano vagamente le AirPods di Apple anche se la sua forma è più “ciccia” e sono di tipo In Ear. Presentano diverse caratteristiche simili agli auricolari di Cupertino, per esempio alcune gestures come il doppio tap che consente di rispondere e terminare una chiamata oppure per cambiare brano musicale durante l’ascolto.

TicPods Free

Ci sono però caratteristiche innovative rispetto alle AirPods: per esempio con una pressione prolungata possiamo attivare l’assistente vocale tramite in nostro smartphone e possiamo anche regolare il volume dei brani in riproduzione semplicemente con uno swipe verso il basso o verso l’alto per abbassare o alzare il suono del brano che stiamo ascoltando.

Inoltre, le TicPods Free sono certificate IPX5 e quindi resistenti all’acqua, caratteristica che manca davvero sulle AirPods! Mantengono poi anche la caratteristica dell’AutoPause che consente di mettere in pausa il brano musicale semplicemente togliendoci un auricolare da un orecchio.

TicPods Free

TicPods Free sono anche dotate di Noise Cancelling e Noise Isolation ovvero della soppressione del rumore che ci circonda, per migliorare ulteriormente la qualità dell’audio e delle chiamate.

TicPods Free

Per quanto riguarda l’autonomia, la casa dichiara ben 18 ore di ascolto con una sola ricarica e la custodia dispone di ricarica rapida infatti in soli 15 minuti di ricarica si ottengono circa 85 minuti di autonomia.

TicPods Free battery

TicPods Free si connettono al nostro dispositivo iOS o Android tramite connessione Bluetooth 4.2 e supporteranno l’interazione con i relativi assistenti vocali e con Alexa di Google. Saranno disponibili in 3 colorazioni (Rosso, Bianco e Blu) ad un prezzo davvero interessante di soli 79 dollari con pre ordine tramite il sito di Indiegogo tramite questo indirizzo. Le spedizioni dovrebbero iniziare verso Luglio 2018.

TicPods Free colori

 

 

 

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

Samsung T5 : Piccolo e Velocissimo – RECENSIONE

Samsung T5 SSD 500

Mi serviva spazio sul mio MacBook da 256GB e la soluzione primaria è stata quella di acquistare un SSD esterno. Ci andava però qualcosa di veloce, di ultraportatile e di capiente ed ecco Samsung T5, un disco SSD da ben 500 GB. Questa è la mia recensione e il mio responso.

Si parte sicuramente dal design, molto bello, molto piccolo, molto leggero; pesa soltanto poco più di 50 grammi in una dimensione di soli 74 x 57 x 10,5 mm di spessore. E rivestito con uno strato sottilissimo di alluminio che lo rende molto bello sia da vedere che da toccare.

Samsung T5 SSD

E’ presente solo la porta USB-C 3.1 che ci consente grazie ai cavetti inclusi nella confezione (USB-C – USB-C e USB-C – USB-A) di collegare il piccolo Samsung T5 al nostro PC o Mac. Non c’è bisogno di nessun tipo di installazione ne di driver, ne di software, basta collegarlo e lui funziona e viene rilevato al primo colpo, sempre.

Samsung T5 SSD

A dir la verità è presente anche un piccolo led a fianco della porta USB-C che ci consente di monitorare lo stato del dispositivo (lampeggerà ad esempio in fase di lettura e scrittura).

Poi c’è uno degli aspetti più interessanti di questo Samsung T5 ovvero la velocità di trasferimento. Samsung dichiara un trasferimento di 540mb/s ed effettivamente ci si va ben vicini: dai test fatti, si rilevano 417mb/s in lettura e poco più di 408mb/s in scrittura , proprio quello che serve a me per elaborare file video direttamente sul dispositivo, senza saturare completamente la memoria del mio MacBook.

Samsung T5 Test

Lo sottopongo anche la classica fase di copiatura e allora trasferisco un intera cartella da 160GB (la recensione del P20 Pro) dal MacBook al Samsung T5 e lo faccio in poco più di 5 minuti. Fantastico.

La stessa cosa vale per un file video in 4K da 4,2GB , il tempo di cliccare su Copia poi su Incolla e il file è trasferito sul MacBook.

C’è ben poco altro da dire perché questo Samsung T5 è quello che ci volevo per dare un po di respiro a quei 256GB del mio MacBook che all’inizio sembravano più che sufficienti per il lavoro che svolgevo ma quando si ha a che fare con i video, beh il risultato cambia e l’esigenza aumenta.

Samsung T5 SSD

Modelli e prezzi:

Beh di certo la gamma Samsung T5 non è tra la più economiche del mercato ma Amazon propone dei prezzi abbastanza interessanti che trovate a questo indirizzo:

  • T5 SSD 250GB (Blue)  € 110,59
  • T5 SSD 500GB (Blue)  € 167,11
  • T5 SSD 1 TB (Black)  € 333,27
  • T5 SSD 2 TB (Black)  € 617,83

Qui sotto come ad inizio articolo, trovate la video recensione del prodotto mentre a questo indirizzo trovate maggiori informazioni relative a questo Samsung T5.

FOTOGALLERY

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

QooCam: 4K 360° e 3D 180° per Riprese Cinematografiche

QooCam

QooCam è la prima videocamera al mondo a combinare riprese 4K a 360° e 3D a 180°. Il progetto è stato lanciato sulla piattaforma Kickstarter raggiungendo in pochi giorni i 25.000 euro stabiliti per la produzione di massa.

Il progetto è nato nel gennaio 2017 dal team cinese Kandao fondato nel 2016 e specializzato in tecnologie legate al 3D e alla Realtà Virtuale. La prima presentazione al pubblico di questo dispositivo è stata durante la fiera internazionale dedicata alla tecnologia, il CES 2018 di Las Vegas. A maggio è finalmente arrivato il progetto su Kickstarter e a luglio inizierà la produzione di massa e la distribuzione a livello mondiale.

QooCam

Caratteristiche molto interessanti quelle della QooCam: 20 cm di altezza x 3 di larghezza con un peso complessivo di soli 170 grammi grazie al corpo di alluminio anodizzato, la QooCam è molto facile da utilizzare e trasportare grazie alla sua forma cilindrica; è dotata di 3 fotocamere, 1 su un lato e 2 sul lato opposto che consentono di girare video fino ad una risoluzione massima di 4K a 60fps oppure 2K a 120fps.

QooCam

QooCam è dotata di una particolare tecnologia di stabilizzazione elettronica grazie al suo sensore dedicato IMU capace di calcolare, grazie ad un algoritmo interno, la migliore stabilizzazione delle immagini per renderle sempre fluide e nitide.

Il sensore è anche in grado di “cucire” le immagine catturate dalle due fotocamere e unirle in tempo reale in un unica immagine a 360° riducendo così i punti di ancoraggio tra le due riprese.

QooCam

Inoltre il dispositivo è dotato della funzione Time Lapse con la quale è possibile impostare la frequenza di scatto e scattare automaticamente la foto a 360º o 3D creare effetti Time Lapse davvero incredibili. I 3 obbiettivi di QooCam sono CMOS Sony e dispongono di un campo visivo di 216° (FOV) con apertura f/2.2.

QooCam campo visivo

Grazie ad un ulteriore tecnologia di ReFocus, con QooCam potremo scattare le foto e decidere in un secondo momento quale parte dell’immagine mettere a fuoco; quando si scatta in modalità 3D a 180 °, QooCam può stimare la distanza dei soggetti nel fotogramma e generare una mappa di profondità per effetti speciali post-ripresa.

QooCam

All’interno troviamo una batteria da 2600mAh che garantisce una buona autonomia tradotta in circa 3 ore continue di riprese, queste verranno archiviate sulla micro-SD supportata fino a 256GB mentre, per quanto riguarda le connessioni, troviamo il Bluetooth 4.0, il Wifi dual band 5G e 2.4G e un uscita USB 2.0.

QooCam può essere completamente gestita grazie all’app dedicata QooCam’s Master Editor app disponibile per iOS e per Android. Qui di seguito trovate il video ufficiale di presentazione di questo dispositivo:

Potete acquistare, o meglio, preacquistare QooCam tramite il sito ufficiale di Kickstarter a questo indirizzo, ad un prezzo di partenza di 289 dollari con spedizioni che partiranno ad inizio Settembre in tutto il mondo. Sulla stessa pagina potrete trovare maggiori dettagli sul prodotto e vari kit ed accessori disponibili per QooCam.

 

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

 

Humixx – Le Migliori Cover per iPhone – RECENSIONE

Humixx Cover iPhone Recensione

Humixx è una azienda cinese che da qualche anno produce cover esclusivamente per iPhone. La particolarità di queste custodie è il suo design ultra sottile e il suo materiale Premium che la rende davvero unica e piacevole da tenere in mano. Ecco la mia recensione.

Diciamo innanzitutto che le cover sono state provate sui modelli di iPhone 7 e iPhone X nelle due colorazioni Blu e Rosso fluo.

Humixx Cover iPhone

Partiamo innanzitutto dal suo design, come detto davvero unico per sottile solo 2 mm ma allo stesso tempo morbide e robuste; entrambe le cover ricoprono alla perfezione gli smartphone e aderiscono perfettamente al loro design. Il rivestimento interno è uguale a quello esterno ed essendo rivestito di un leggero strato di gomma morbida, consente di non graffiare la parte posteriore e i bordi del nostro iPhone.

Humixx Cover iPhone

I tasti vengono completamente coperti ad esclusione ovviamente, della levetta per inserire la vibrazione. Rimangono anche liberi ovviamente gli speaker dello smartphone nella parte inferiore così come l’ingresso Lightning per la ricarica del dispositivo.

Humixx Cover iPhone

Protezione completa anche per le fotocamere: infatti tutte le cover della gamma Humixx presentano un sottile bordo attorno agli obbiettivi per far si che esse non tocchino sul tavolo su cui appoggiamo il nostro iPhone.

Humixx Cover iPhone

Humixx mette a disposizione una vasta gamma di colori che va dal classico Nero fino a Rosso Fluo che vi ho presentato nella video recensione che trovate ad inizio articolo e qui sotto.

Le cover Humixx sono disponibili per tutta la gamma di iPhone dalla versione 6 fino ad iPhone X e sono presenti diversi modelli che potrete visionare sul sito ufficiale a questo indirizzo. Per l’acquisto invece potete recarvi, tramite Amazon, a questo indirizzo. Il rapporto qualità – prezzo è davvero buono infatti si parte da € 9,99 fino ad € 10,99 per la versione Red.

VIDEORECENSIONE

FOTOGALLERY

 

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

AirPods in futuro la Custodia farà da speaker Bluetooth

AirPods 2

Entro fine anno, Apple dovrebbe presentare un aggiornamento delle sue AirPods che ormai sono sul mercato da oltre 2 anni riscontrando un ottimo successo. Le AirPods 2 dovrebbero arrivare entro fine 2018 con diverse novità.

Gli ultimi rumors della rete, riportano che le nuove AirPods consentiranno all’utente di richiamare l’attenzione dell’assistente digitale Siri di Apple senza dover toccare fisicamente l’auricolare, semplicemente esclamando “Hey Siri”, proprio come avviene già su iPhone, iPad, HomePod e Apple Watch.

Apple AirPods 2

Il nuovo modello di auricolari inoltre, dovrebbero essere certificati per resistere agli spruzzi di acqua e pioggia in modo tale da poterli utilizzare senza problemi in tutte le condizioni meteorologiche ma non potranno essere immersi in acqua.

Infine la custodia supporterà la ricarica wireless consentendone la ricarica utilizzando il nuovo accessorio AirPower anch’esso previsto per il lancio nel 2018. E la grande novità della quale vogliamo parlare in questo articolo, è proprio legata alla custodia delle AirPods.

Apple infatti ha pubblicaot un brevetto pochi giorni fa che mostra una custodia per AirPods che può essere collegata a qualsiasi tipo di speaker per trasformarlo in un dispositivo audio Bluetooth. Nello specifico, nel documento ufficiale viene descritto ciò che segue:

… La custodia è configurata per ricevere l’audio dagli auricolari wireless e trasmetterlo ad un dispositivo con uscita non wireless, collegando la custodia alle casse…

AirPods custodia speaker brevetto

Insomma, stando a quanto riportato, la nuova custodia potrebbe in futuro fungere da ricevitore Bluetooth ed essere collegata a dispositivi che non dispongono di questa tecnologia (ad esempio il nostro vecchio Hi-fi di casa o un classico speaker senza connessione Bluetooth). Il case poi potrebbe anche essere utilizzato nelle auto che non dispongono di connessioni senza fili e grazie all’adattatore Lightning-Jack 3.5 mm , potremo collegare il nostro smartphone all’impianto della nostra autovettura.

AirPods 2

Fateci sapere nei commenti cosa ne pensate, se avete già acquistato le AirPods e come vi trovate!

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.