Google Pay è finalmente arrivato anche in Italia

Dopo Apple Pay e Samsung Pay a completare il trittico del “portafoglio elettronico” arriva anche Google Pay, disponibile dalla giornata di Mercoledì 19 Settembre.

Dopo aver portato in 20 paesi al mondo Google Pay, il gigante di Mountain View fa il grande passo pure in Italia, dove l’app è finalmente disponibile (e gratuita dal Play Store).

Google Pay

Android è il sistema operativo più diffuso al mondo, con una quota che sfiora l’88% di adozione globale.

Al secondo posto troviamo, con il 12%, Apple distaccato con un notevole gap.

Google Pay permetterà a tutti gli utenti registrati al servizio ed in possesso di uno smartphone dotato di chip NFC, di pagare in tutti gli esercenti che dispongono un pos di nuova generazione.

Google Pay

Al momento i servizi associati a Google Pay sono i seguenti 9:

  • Hype
  • Nexi
  • Widiba
  • Revolut
  • Boon
  • Mediolanum
  • N26
  • CartaBBC

Dopo aver concluso le impostazioni, Google chiederà di creare un codice personale, obbligatorio però solo oltre la soglia dei 25 €, sotto i quali il pagamento avviene semplicemente avvicinando il telefono al pos.

Google Pay funziona con qualunque piattaforma in grado di accettare il contactless, tra cui Esselunga, McDonald’s, Leroy Merlin, Autogrill, Bette, H&M, Flixbus e una serie di siti web già partner dell’iniziativa: Flixbus, booking.com.

Potete ricevere ulteriori informazioni, potete consultare il sito ufficiale.

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.