TicWatch PRO il primo Smartwatch con Doppio Display – RECENSIONE

Dopo aver provato con molta soddisfazione il TicWatch E, arriva il momento di provare la versione top di gamma di Mobvoi, il TicWatch PRO.

Parliamo di uno smartwatch decisamente più evoluto con caratteristiche diverse e materiali decisamente più pregiati rispetto al precedente modello, che era totalmente il plastica e gomma.

Andiamo con ordine e partiamo appunto dai materiali:

La cassa è completamente in metallo e dal peso si capisce subito che si è di fronte ad uno smartwatch maturato, più elegante e rivolto ad una fascia maggiore di pubblico.

TicWatch PRO

Appare leggermente grande sul mio polso ma non esageratamente, la cassa infatti misura 45 mm x 14,6 mm di spessore ed un peso complessivo di quasi 60 grammi (58,5 g per la precisione).

TicWatch PRO

La parte interna della cassa, quella a contatto con il polso, integra il sensore per il rilevamento dei battiti cardiaci più piatto e meno sporgente rispetto ai modelli di smartwatch provati fin’ora.

TicWatch PRO

A fianco ad esso, il connettore a 4 pin magnetico che servirà per ricaricare TicWatch PRO tramite la basetta di ricarica. Il cinturino invece è composto da due materiali, gomma all’interno e simil pelle all’esterno che lo rende sportivo ed elegante allo stesso tempo. E’ comunque facilmente intercambiabile grazie ai gancetti rapidi per la sostituzione di esso.

TicWatch PRO

Sul lato destro dello smartwatch, troviamo due pulsantoni: quello in basso è personalizzabile ed impostato di base per richiamare i programmi di attività fisica pre impostati. Il secondo, quello in alto, ci consentirà di raggiungere il menù principale delle app utilizzabile poi tramite gli swipe sul display (non esiste una corona o digital crow per scorrere nei menù).

TicWatch PRO

Poi la novità più interessante, più innovativa: il display. Anzi il doppio display.

TicWatch PRO infatti integra due display posizionati uno sopra l’altro; il primo è il “display principale”, AMOLED da 1.39 pollici con risoluzione 400×400 pixel e un ottima visibilità in tutte le circostanze di luce. L’altro, il secondario, è un pannellino delle stesse dimensioni, LCD con tecnologia FSTN che ci consente di avere il display dello smartwatch riportante l’ora, sempre visibile.

TicWatch PRO

In pratica è come avere un always display ma con una tecnologia simile a quella utilizzata sui vecchi Casio, degli anni 80-90.

 

Interessante il fatto che questa modalità, si attiva automaticamente quando il sistema rileva uno “stato di riposo” del nostro polso e ci permette comunque di tenere sempre visibili data e ora, passi, calorie bruciate, battito cardiaco e percentuale residua di batteria.

TicWatch PRO

Questa modalità chiamata “Essential Mode” può essere anche attivata in modalità manuale consentendo di portare l’autonomia di TicWatch PRO fino a circa 30 giorni!

TicWatch PROGià, e l’autonomia in modalità “classica”? Due giornate piene, con la modalità ibrida AMOLED + LCD , con notifiche attive, attività fisica e utilizzo medio alto del dispositivo. Quindi piuttosto buono il risultato finale, considerando la media attualmente sul mercato. Si ricarica in circa 1 ora e 15 minuti.

TicWatch PRO

All’interno troviamo un processore Snapdragon Wear 2100 Quad Core con frequenza di 1.2 Ghz, 512 MB di RAM e 4GB di storage interno per memorizzare brani musicali. Nessun problema per il sistema operativo, wearOS girà bene, fluido e senza alcun tentennamento.

TicWatch PRO

Nessun problema ovviamente anche per le notifiche, impostabili dall’app nativa di Mobvoi e personalizzabili a seconda delle nostre preferenze.

TicWatch PRO

Si può interagire con essere, con dettatura vocale oppure digitando sulla piccola tastiera a schermo (ovviamente piuttosto scomoda).

TicWatch PRO

Abbastanza completa la modalità Fitness che racchiude al suo interno i principali programmi di allenamento incluso quelli relativi al nuoto, visto che TicWatch PRO è certificato IP68 e quindi resistente all’acqua fino alla profondità di 1,5 metri per 30 minuti.

Il rilevamente dei battiti cardiaci è abbastanza preciso ma non precisissimo; ho notato particolari differenze confrontandolo con Apple Watch (a sua volta confrontato con un cardiofrequenzimetro medico) sia nel rilevamento del battito, sia nel rilevamento del percorso tramite GPS.

TicWatch PRO

Per quanto riguarda le connessioni, troviamo il Wi-fi che ci consente di accedere direttamente dal TicWatch al Play Store e il Bluetooth non del tutto perfetto. Ho avuto qualche problema di stabilità generale ma c’è da dire che sul mio iPhone erano collegati più dispositivi (smartband, Air Pods, ecc..) e quindi il problema potrebbe essere legato al Bluetooth di Apple.

Presenti anche l’NFC e il GPS come detto in precedenza abbastanza preciso ma con un sgarro rispetto ad Apple Watch di circa 200 metri sul percorso fatto.

Come detto l’app di Mobvoi è più completa rispetto a quella ufficiale di wearOS e permette di tenere sottocontrollo decisamente meglio, le nostre giornate e le nostre attività fisiche. Da migliorare ancora la traduzione ma siamo decisamente sulla buona strada.

TicWatch PRO app

Infine i Modelli e il Prezzo.

Due sono le versioni: con corona cromata e completamente nera. Costa 249 euro e lo si può aquistare tramite Amazon oppure tramite il sito ufficiale di Mobvoi. Non è sicuramente un best buy ma è decisamente un innovativo dispositivo che posa le basi per l’evoluzione di una nuova tecnologia a doppio display.

Qui di seguito trovare la video recensione completa del dispositivo. Fateci sapere nei commenti in basso, cosa ne pensate e se avete già acquistato un TicWatch PRO anche voi!

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.