Intel presenta i suoi Smart Glass che sembrano veri occhiali

Smart Glass sono i nuovi ed innovativi occhiali presentati da Intel ma che fanno subito discutere. Sommo desiderio tecnologico per qualcuno, preoccupazione per le implicazioni sulla privacy per altri. Il motto “less is more“ è stato lanciato dalla casa statunitense nell’ottica di lanciare un oggetto innovativo ma soprattutto meno invasivo di quanto potevano sembrare i Google Glass (almeno per quanto riguarda il punto estetico).

Smart Glass Vaunt Intel

Si chiamano Vaunt e a prima vista potrebbero facilmente essere scambiati per comuni occhiali da vista ed infatti possono anche essere utilizzati per questo scopo… La sua forma,  la dimensione e persino il suo peso non sono minimamente paragonabili ad altri loro simili come Magic Leap o HoloLens. Non sono presenti bottoni da premere, ne LED luminosi ne, tantomeno, micro-videocamere o aree in cui eseguire gesture (per ora manca anche il microfono) e le lenti non assomigliano a piccoli schermi ma sono normali lenti da vista.

Smart Glass Vaunt Intel

Ma allora come funzionano?

Grazie ad una tecnologia innovativa infatti, tutte le informazioni vengono proiettate attraverso un laser a bassissima tensione direttamente sulla retina. Dall’esterno non appare nulla che possa far pensare che chi li porta stia interagendo con un dispositivo tecnologico perchè non vengono emessi segnali visivi in nessun modo. Le notifiche appaiono nella zona della vista periferica e si attivano solo quando si guarda in basso, il sensore infatti segue il movimento del nostro occhio.

Gli Smart Glass possono interagire e collegarsi con i nostri smartphone Android ed iOS tramite semplice connessione Bluetooth. Vengono alimentati da due batterie inserite all’interno delle stanghette e possono garantire (stando a quando dichiarato dalla stessa Intel) circa 18 ore di autonomia.

Smart Glass Intel Vaunt

I Vaunt per ora sono solo un prototipo in fase di continuo sviluppo pertanto per chi volesse già testare questo prodotto, sarà costretto ad aspettare almeno fino a fine anno visto che verrà lanciato un Early Access Program dedicato agli sviluppatori del settore.

Se desiderate ricevere aggiornamenti su questa ed altre notizie, potete iscrivervi alla nostra NewsLetter tramite la pagina iniziale del sito e consultare il nostro canale YouTube per vedere le ultime recensioni dei prodotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.